venerdì 18 ottobre 2013

La Settimana della sicurezza sul Lavoro promossa dalla Asl di Frosinone fa tappa a Cassino (22-25 Ottobre)

La Settimana della sicurezza sul Lavoro, promossa dalla Asl di Frosinone, tramite il proprio Dipartimento di Prevenzione – U.O Prevenzione e Sicurezza negli ambienti di lavoro (Pre.S.A.L.) – dal 22 al 25 ottobre fa tappa a Cassino. La piaga delle morti bianche affligge da troppo tempo il comparto lavorativo del nostro Paese ed a tal proposito si legifera sempre di più obbligando le aziende ed i lavoratori a prevenire gli infortuni, delle volte mortali: la sicurezza del lavoro non è una facoltà ma, appunto è un obbligo, un valore.

In Ciociaria da ben sette anni la Asl, tramite le settimane della sicurezza, offre indicazioni per come tutelare la propria ed altrui incolumità. I tre giorni di Cassino, presso il Teatro Manzoni, arrivano poco dopo quelli che si sono svolti, dal 30 settembre al 4 ottobre, nel capoluogo. Queste giornate sono l’attuazione provinciale della Campagna coordinata dall’Agenzia Europea per la Sicurezza e la Salute su Lavoro e dai suoi partner nei 27 Stati membri dell’Unione Europea.

La Campagna europea e, nel caso specifico, la manifestazione organizzata dalla Asl di Frosinone, hanno lo scopo di porre al centro dell’interesse l’aspetto gestionale del lavoro considerato ormai integrato al processo valutativo e riveste, anche per la presenza di tanti studenti delle numerose scuole della Ciociaria, un forte carattere didattico/formativo, grazie ad alcuni scenari simulati, relativi a particolari momenti lavorativi. La cerimonia inaugurale, nella quale saranno presenti le Autorità del territorio e tutti i partner pubblici e privati, ci sarà martedì mattina, dalle ore 10.00 in piazza Diamare.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.