La festa diventa tragedia: 33enne muore durante pranzo Comunione

La festa che si trasforma in tragedia, un’altra giovane vita spezzata, l’incredulità, il dolore, i funerali, tutto nello spazio di pochissime ore, quasi a ribadire l’assoluta irrilevanza della vita terrena. Angelo Fiore, 33enne di Sant’Elia Fiumerapido è stato stroncato da un malore durante il banchetto della comunione del nipote. Era a tavola, accanto a sua moglie, e all’improvviso si è accasciato. A nulla sono serviti, purtroppo, i soccorsi dei sanitari del 118.

Il defibrillatore attivato per 40 minuti, spiega Angela Nicoletti sulla testata telematica Tg24, non ha sortito effetti: i soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane. Tutti ricordano Angelo come un gran lavoratore, uno che faceva di tutto, come ha sottolineato stamane “rda” nel suo articolo pubblicato sul Quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi.

Faceva il fruttivendolo, gestiva un banco al mercato di Cassino, e saltuariamente lavorava come cuoco o cameriere presso nei ristoranti del Cassinate. Ieri pomeriggio il Consiglio Comunale di Sant’Elia ha sospeso la seduta per permettere ai membri dell’assise civica di partecipare alle esequie, un doveroso omaggio ad una brava persona quale era Angelo.

Menu