La Bpc Virtus TSB Cassino festeggia la vittoria del campionato [FOTOGALLERY]

L’ultima partita interna della BPC VIRTUS TSB CASSINO ha visto i rossoblù prevalere sul Sermoneta Basket con il punteggio di 78-72. La cronaca della partita tuttavia stavolta lascia il passo alla cronaca di una serata magica che era stata ideata per celebrare la vittoria nel campionato di serie D regionale , 2012 – 2013 , dei padroni di casa . La Virtus Cassino tuttavia aveva un compito , e lo ha assolto splendidamente , quello di salvaguardare l’imbattibilità interna ma soprattutto anche di tutelare la regolarità del campionato . Infatti il clima di festa che ha avvolto il Palasport del Soriano di Atina prima , durante e dopo la partita con i pontini , non ha lasciato segni di deconcentrazione negli uomini di coach Vettese che hanno mantenuto un’incredibile attenzione ed al cospetto di un avversario che aveva fame di punti ed a lottato fino agli ultimi possessi con grande gagliardia e classe , ha prevalso lottando su ogni pallone fino agli ultimi istanti di gara . I pontini hanno infatti dimostrato sul campo un ottima intelaiatura di gioco . Prima della gara gli stessi hanno condiviso la gioia della Virtus , rendendo omaggio alla stessa di una splendida composizione di fiori corredata dagli auguri di rito molto apprezzata dalla dirigenza rossoblù. L’atmosfera di festa ed il gesto di grande eleganza non hanno interferito con il regolare svolgimento della gara , combattuta con grinta dalle due contendenti.

Ma iniziamo dal raccontare la gara dalla vigilia. La squadra cassinate arrivava all’incontro con la certezza matematica di aver assolto un compito importante , la vittoria del campionato. Sermoneta da 8a del ranking regionale , aveva la necessità di consolidare la posizione in classifica, nel tentativo di qualificarsi per la lotteria dei play-off. Motivazioni diverse dunque, e mentre le celebrazioni per la vittoria del campionato andavano in scena nel pre-gara sul parquet atinate , Vettese , il coach rossoblù , era preoccupato che i suoi fossero distratti dalle feste. Il pericolo veniva subito scongiurato dall’approccio alla gara dei virtussini. Questi ultimi apparivano da subito concentrati e nel primo quarto allungando fino al 21 a 7 sui pontini , al fischio finale del primo quarto.

Nel secondo quarto il club di Sermoneta però rientrava prepotentemente in partita e si avvicinava con pazienza alla capolista, rosicchiava infatti 7 punti del vantaggio e chiudeva andando negli spogliatoi sul 39 a 32. La forza e la serenità di Simone Lo Tufo, “il mago”, allontanavano proprio allo scadere del tempo i pontini dalla scia della capolista Virtus con una splendida tripla dall’angolo.

L’intervallo restituiva una VIRTUS mai sazia al folto pubblico accorso per festeggiare i cassinati al palasport atinate. D’Acunto e De Monaco , Gonzalez sotto le plance, mantenevano in linea e a distanza gli ospiti. Cassino avanti sempre ed in pieno controllo della gara. Vettese alternava i suoi uomini dando spazio anche agli under che non demeritavano , denotando segni di chiaro miglioramento . Evangelista , Saltarelli e Manzari si ritagliavano spazi importanti al fianco di capitan Rivetti , Maiuri e D’Amore.

L’ultimo quarto invece vedeva salire sul proscenio di nuovo un’ottimo Sermoneta. Zen e compagni con uno sforzo ulteriore provavano a ricucire il divario arrivando fino al meno 4 a pochi istanti dal termine dell’incontro. Simone Lo Tufo con pazienza conduceva in porto l’ammiraglia virtussina suggellando una serata di festa con la ventitreesima vittoria in questa annata.

In sede di commento si è assistito ad un incontro di buon livello , con sprazzi di pallacanestro anche spettacolare che hanno coinvolto ed appassionato i numerosi spettatori accorsi al palasport atinate.
Al termine dell’incontro il presidente della Virtus TSB Cassino , dott. Leonardo Manzari ha così commentato “Ci tengo a ringraziare il Sermoneta Basket per aver condiviso la gioia della nostra promozione in serie C2. Ho molto apprezzato l’omaggio floreale a conferma di una Società che ha dimostrato, oltre al buon gioco sul parquet, classe e stile complimentandosi con gli avversari. E’ uno spot per il fair – play che in molti dovremmo condividere e qualcuno dovrebbe apprendere. Sempre il presidente ha poi proseguito : “Ringrazio il consiglio di amministrazione ed il collegio sindacale della Banca Popolare del Cassinate , che ha voluto essere presente e festeggiare con un trofeo e delle medaglie celebrative i nostri atleti che sono stati i protagonisti di questa splendida cavalcata assieme ai tecnici ed ai dirigenti tutti . Ricordo che ben 8 artefici della vittoria sono di Cassino a cominciare da Furio De Monaco, che il nostro capitano, Gioacchino Rivetti, è ormai da considerare cassinate di adozione , dal momento che da anni gioca a Cassino , giocando anche in altre squadre della città.” “Inoltre devo ringraziare il vice presidente Renato Di Carlo, per il sostegno decisivo al compimento dell’opera , gli sponsor commerciali ( main sponsor Banca Popolare del Cassinate , a seguire Decò supermercati , Premium Casa , Otovision , Di Fiore e Fontana , Formisano Ferro , Ferone , Musilli , Go group e Lloyd Adriatico , Emporio USA Cassino , Ederchimica e Spendi bene supermercati ) che hanno creduto in noi intesi come Virtus TSB Cassino. A loro dedico questo successo. La Virtus è tutti noi ”
Chiusura del campionato per la BPC Virtus TSB , giovedì prossimo a Roma contro Pegaso , ore 20.30 .

[nggallery id=50]

Menu