Inaugurazione nuova pista di atletica Pietro Mennea, Petrarcone: “Soldi ben spesi” [FOTOGALLERY]

“La realizzazione della nuova pista ‘Pietro Mennea’, che oggi inauguriamo, è stata una sfida certamente non semplice, ma che abbiamo affrontato con grande tenacia e con l’idea, che si è fatta sempre più largo nella nostra testa, che ‘partecipare’ non era sufficiente. Bisognava fare di tutto per vincere.” Facendo chiaro riferimento alla massima di De Cubertain, il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha aperto la cerimonia di inaugurazione della nuova pista di atletica intitolata all’indimenticato Pietro Mennea e dell’annesso viale d’accesso che ricorda la figura di Pietro De Feo, pioniere dell’atletica in provincia di Frosinone.

“Abbiamo sempre detto che Cassino e questa Amministrazione – ha continuato il sindaco –  si sarebbero fatte trovare pronte per l’importante appuntamento dei Campionati Nazionali Universitari ed oggi possiamo dire che così è stato, attraverso la realizzazione di un progetto che fa del nostro impianto comunale un vero e proprio fiore all’occhiello per quanto concerne l’attività sportiva e che ha visto la trasformazione di un luogo dedicato esclusivamente al calcio in un centro sportivo dove sarà possibile praticare anche le altre discipline atletiche; questo è stato possibile anche grazie al lavoro portato avanti in maniera sinergica con l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

La decisione di intitolare la nuova pista di atletica al grande Pietro Mennea non credo abbia bisogno di spiegazioni, tuttavia voglio ricordare che proprio su una di queste corsie il 22 marzo del 1983 ‘la freccia del sud’ ha stabilito il record, ancora imbattuto, dei 150 metri piani con un tempo di 14,8 secondi. Non credo occorra aggiungere altro per motivare questa scelta che non vuole essere un’iniziativa isolata, ma l’inizio di un progetto che mira a ricordare, in questa che possiamo definire la nuova città dell’atletica di Cassino, tutti i personaggi legati alla storia della città che si sono distinti nelle discipline sportive. Di qui la volontà di intitolare il viale di accesso alla pista a Pietro De Feo, altro grande protagonista della storia sportiva cassinate e vero e proprio pioniere dell’atletica nella nostra provincia.

Un uomo la cui vita è stata sempre contrassegnata dall’amore per lo sport inteso soprattutto come funzione educativa basata sul rispetto delle regole e che ha contribuito alla crescita di sportiva della nostra città. È stato proprio grazie a lui, infatti, che è nata ‘L’Atletica Cassino’, prima società della provincia di Frosinone e fucina di talenti, diversi dei quali, tra cui solo per citarne due Franco Fava ed Elisa Rea, hanno poi vestito la maglia azzurra, raggiungendo risultati eccezionali.” Nella parte conclusiva del discorso, il primo cittadino ha voluto focalizzare la propria attenzione sull’importanza di utilizzare in modo sano il denaro pubblico. “Credo che la nuova pista di atletica – ha concluso il sindaco – sia uno dei migliori esempi di impiego di risorse pubbliche. Quando i soldi pubblici, infatti, vengono spesi per quei servizi a cui sono stati destinati, non solo si ottengono risultati eccellenti, ma si creano i presupposti per ridare slancio alla città e alimentare le sue energie interne.

Noi siamo convinti che questi siano stati soldi ben spesi perché non solo contribuiranno a fornire un’immagine positiva di Cassino in occasione dell’importante vetrina dei Campionati Nazionali Universitari, ma soprattutto perché sono serviti a realizzare un’opera i cui effetti rimarranno anche dopo l’evento che ci apprestiamo a vivere a partire dalla prossima settimana. Ecco perché, in questo giorno di festa, voglio rivolgere un ringraziamento particolare a tutti i cittadini di Cassino che con il loro contributo fattivo hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto. Ed il mio grazie va anche al dott. Mario Alberigo, amatissimo sindaco della città di Cassino, che negli anni 60 ebbe l’idea e volle fortemente la realizzazione dell’attuale impianto sportivo comunale. Chiudo con un augurio che nasce dal cuore, affinché questa struttura pubblica possa assumere anche la forma di un simbolo: simbolo di unione, simbolo di attaccamento alle nostre radici, simbolo pure di uno spirito cassinate che sa e vuole guardare al futuro nell’interesse generale di tutta la sua gente.”

[nggallery id=51]

Menu