Il mercato di Cassino verrà spostato. Iter già avviato

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa contenente alcune dichiarazioni del Vice sindaco e Assesore alla sicurezza, dott. Carmelo Palombo.

«“Non abbiamo ricevuto nessuna richiesta di dimissioni da parte di chicchessia per il nostro Assessore alle Attività Produttive, Innovazione tecnologica e Formazione, Tullio Di Zazzo e anche se fosse pervenuta non l’avremmo di certo presa in considerazione. Lo spostamento del mercato settimanale da Piazza Labriola era scritto a chiare lettere nel nostro programma elettorale ed inoltre tale azione è stata sollecitata, svariate volte, dalla Prefettura e dal Ministero di Grazia e Giustizia, tramite il presidente del tribunale di Cassino, per motivi di ordine pubblico”. Lo ha dichiarato il Vice sindaco e Assesore alla sicurezza, dott. Carmelo Palombo.

“L’Iter per lo spostamento del mercato da piazza Labriola a Via Bellini è già stato avviato e sta facendo il suo corso che culminerà con l’approvazione del provvedimento in sede di consiglio comunale. Per quanto concerne, invece, il secondo aspetto della vicenda relativa alla richiesta da parte di alcuni commercianti che coinvolgeva l’assessore Di Zazzo, ovvero la programmazione e l’organizzazione della notte bianca, l’assessore alla Cultura, Nora Noury sta effettuando tutti i dovuti incontri per far si che l’evento riesca nel migliore dei modi possibili. Pertanto, chi alimenta queste sterili polemiche deve sapere che l’amministrazione D’Alessandro è coesa e viaggia compatta verso un unico obiettivo: ridare dignità ai cittadini e alla città di Cassino. Ci sembra che già nei primi giorni del nostro mandato abbiamo dato disponibilità a recepire sia le istanze dei commercianti che degli imprenditori del territorio e a cercare di costruire insieme il rilancio economico della città. E’ di cattivo gusto, comunque, cercare di fare ostruzionismo senza motivazioni valide, noi siamo sempre aperti al confronto e quindi invitiamo chiunque abbia delle obiezioni, critiche, suggerimenti e proposte ad avanzarle e discuterle nelle sedi preposte e non tramite gli organi di informazione”. Ha concluso il Vicesindaco, Palombo».

Menu