Igor Fonte: «Regolamentando la prostituzione lo stato incasserebbe e si eviterebbero manovre lacrime e sangue»

I consiglieri comunali del PD, Igor Fonte e Anna D’Onofrio appoggiano pienamente e condividono la proposta di legge presentata dalla senatrice Maria Spilabotte per la regolamentazione della prostituzione. Nelle scorse ore abbiamo già contattato la senatrice e ci siamo complimentati con lei per il coraggio e per la bontà della proposta stessa, mettendoci a disposizione per qualsiasi iniziativa e per aprire un dibattito sul tema anche nella nostra città. Non si può far finta che”Il mestiere più antico del mondo” non esista oppure che non rappresenti una questione da regolamentare. Non solo la prostituzione esiste, ma da vita ad un giro di affari davvero ingente, ed è davvero incredibile che questa ricchezza non venga considerata e soprattutto non venga tassata. Regolamentando e tassando la prostituzione, lo Stato potrebbe incassare soldi preziosi e magari, vista l’ingenza del giro di affari di cui si parla, si potrebbero evitare future manovre di “lacrime e sangue”. La regolamentazione, da un lato, e l’inasprimento delle pene per chi invece schiavizza e costringe giovanissime ragazze extracomunitarie a vendere il loro corpo per strada, dall’altro, garantirebbe anche una maggiore sicurezza a chi decida autonomamente e liberamente di intraprendere questo mestiere e restituirebbe maggior decoro alle città. <<Un aspetto da non sottovalutare, poi, è quello del gran colpo che si potrebbe infliggere alle mafie nazionali ed internazionali, che su questo mercato lucrano a dismisura alle spalle di povere ragazze indifese>>, aggiunge il consigliere Igor Fonte.

Menu