martedì 23 febbraio 2016 redazione@cassino24.it

Grande salvataggio a Cassino: Polizia, 118 e Vigili del Fuoco, tempismo perfetto

Nella serata di ieri una donna ha chiamato su linea 113 perché preoccupata per il padre anziano, residente a Cassino, in quanto non rispondeva alle sue telefonate. L’uomo vive da solo e lei temeva per la sua incolumità. Una pattuglia delle Volanti del Commissariato di Cassino si è recata all’indirizzo indicato dalla congiunta ma dall’interno dell’abitazione nessuna risposta alle reiterate chiamate degli agenti.

È stato chiesto l’ausilio dei Vigili del Fuoco che hanno forzato il portone d’ingresso consentendo ai poliziotti di entrare. All’interno dell’appartamento gli operatori hanno rinvenuto l’ottantaseienne riverso a terra e privo di sensi. Prontamente viene richiesto l’intervento del personale del 118 che ha prestato la prime cure e trasportato l’uomo presso il nosocomio cassinate.

Sul posto è intervenuto anche personale della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica per gli accertamenti del caso. Nel frattempo le gravi condizioni del paziente reso necessario il suo trasferimento in un ospedale specializzato della Capitale dove i sanitari accertano che le ecchimosi presenti sul corpo sono state causate dalla tipologia di malore che lo ha colpito e dalla caduta a terra per la perdita di coscienza.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA