2 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

FP CGIL: accordo fatto alla AUSL per i dipendenti del San Raffaele di Cassino

Finalmente alla AUSL di Frosinone si è raggiunto un accordo unanime per sbloccare gli stipendi dei lavoratori del San Raffaele di Cassino. Questo l’esito della riunione convocata dal Direttore Generale della AUSL Dr. Suppa con le OO.SS. e con i rappresentanti del Gruppo San Raffaele. La FP CGIL di Frosinone esprime apprezzamento per il grande lavoro messo in campo dalla AUSL che ha permesso da subito la liquidazione di circa € 500.000, nonché di altri € 1.259.000, agli inizi della prossima settimana, che consentiranno così al San Raffaele di erogare le mensilità di agosto e settembre a tutti i lavoratori.

Riteniamo che l’accordo raggiunto oggi, pur dando una “boccata di ossigeno” al personale del San Raffaele di Cassino, che rammentiamo vanta ben 4 stipendi arretrati, ancora non conduce però verso la normalizzazione piena della vertenza, nonostante quanto auspicato nell’incontro del 25 ottobre u.s. in Regione Lazio. Tale criticità, affatto secondaria, è stata ripetutamente rimarcata al tavolo di confronto da parte della FP CGIL, tanto che il Gruppo San Raffaele ha preannunciato che, qualora da parte della AUSL di Frosinone entro dicembre venisse certificata anche la fatturazione di ottobre 2013 e le funzioni per alta complessità assistenziale, sarà possibile liquidare tutto l’arretrato al personale, compresa anche la 13^ mensilità.

Una riunione che ha visto tutti gli attori concordi per il raggiungimento dello stesso obiettivo: destinare il prima possibile tutte le somme disponibili ai lavoratori del San Raffaele di Cassino, che hanno sofferto una penalizzazione maggiore anche rispetto ai colleghi delle altre Strutture dello stesso Gruppo. In sostanza il tavolo di oggi è rimasto aperto, in quanto il Direttore Generale Dr. Suppa ha assicurato che la AUSL di Frosinone si impegnerà al massimo per effettuare in tempi rapidissimi il pagamento delle fatture del mese di ottobre al San Raffaele, dandone tempestiva comunicazione alle OO.SS.. L’accordo raggiunto oggi non solo serve a dare un minimo di tranquillità agli operatori del San Raffaele di Cassino, ma finalmente ha posto termine al rimpallo di responsabilità tra le parti a cui da troppo tempo si assisteva e ha messo al centro dell’attenzione di tutti le giuste aspettative del personale coinvolto.

Frosinone, 02/12/2013

Il Segretario Generale
Beatrice Moretti

Il Segretario Provinciale 
Antonio Sessa

Menu