10 gennaio 2012 redazione@ciociaria24.net

Fonte: i disagi sulla tratta ferroviaria Cassino – Roma non sono più tollerabili

“Disagi e disfunzioni non sono più tollerabili, è arrivato il momento di incrementare il numero di carrozze e ridurre i ritardi sempre più frequenti che i treni, che passano per la nostra città, fanno registrare.  La stazione ferroviaria di Cassino rappresenta uno snodo fondamentale per i pendolari dell’intero centro sud d’Italia. Sono migliaia i pendolari che quotidianamente usufruiscono del segmento ferroviario FR6 e la situazione di grave disagio dei viaggiatori non è più ammissibile: code indegne negli orari di punta, scarsa pulizia delle vetture e ritardi frequenti di convogli che provocano pesanti irregolarità dell’esercizio e forti disagi per chi si reca a Roma sia per studio che per lavoro. A riguardo presenterò una mozione, ‘Contro i disagi ed i ritardi alla stazione ferroviaria di Cassino’, nelle prima seduta consiliare utile dove chiederò che Sindaco e Giunta si rivolgano a Trenitalia Ferrovie dello Stato Spa ed alla Regione Lazio per far si che intervengano con urgenza per sanare i gravissimi disagi riguardanti soprattutto il sovraffollamento delle vetture negli orari di punta sia sulla tratta Cassino Roma che su quella Roma Cassino. Ho deciso di presentare questa mozione sia per le diverse lamentele che in questi mesi mi sono giunte dai pendolari cassinati che denunciano principalmente all’interno dei convogli porte rotte, mancanza di riscaldamento ed addirittura, quando piove, l’allagamento delle vetture stesse, che a seguito dell’ultimo rapporto di Legambiente (Pendolaria 2011), dal quale la Regione Lazio risulta essere la peggiore per il trasporto ferroviario. Proprio per queste ragioni, mi auguro che Trenitalia e la Regione Lazio forniscano risposte certe sia sull’adeguamento degli standard di pulizia dei treni, sia sull’aumento del numero delle carrozze fino ad oggi insufficiente.”

Lo riferisce in una nota il Capogruppo dell’Italia dei Valori Igor Fonte.

Menu