giovedì 6 settembre 2012

EXODUS CASSINO – Corso Ecm con la Asl e tanti laboratori alla “Mille Giovani” Posta in arrivo x

Il Dipartimento 3D Asl di Frosinone e la Fondazione Exodus di Cassino, in occasione della Manifestazione “Mille giovani per la Pace” – che si aprirà lunedì alle ore 16, e sulla quale calerà il sipario sabato 15 settembre alla presenza di don Mazzi – hanno organizzato un evento formativo a valere E.C.M. (sono stati accreditati 6 punti) ed F.C.O. , per il giorno 13 settembre, dal titolo: “Life Skills” – Metologie di promozione di benessere giovanile”. Il corso si terrà presso la Sala Conferenze della Fondazione Exodus, via San Domenico Vertelle n. 23, a Cassino, dalle ore 10,00 alle ore 18,00. Il corso è frutto del comune interesse dei due enti verso le metodologie educative basate sulle life skills e gruppo dei pari e intende creare un legame tra le esperienze di prevenzione, la cura e le esperienze riabilitative, in una ottica di valorizzazione delle diversità professionali, di promozione di stili di vita salutari e nell’ottica della proposizione di un modello “comunitario” che va ben al di là dell’esperienza legata alle tossicodipendenze. Il corso è stato accreditato anche per professionisti di altre realtà e regioni, è limitato a massimo di 50 partecipanti tra ECM e FCO. Prenderanno parte all’incontro il responsabile di Exodus Luigi Maccaro, la psicologa Marisa Del Maestro, David Donfrancesco, Fernando Ferrauti, Lucio Maciocia, Rosy Marino, Annamaria Mariani, Maria Lucia Martini e Marina Zainni. Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa è curata dalla Fondazione Exodus, dottoressa Natascia Baris al seguente indirizzo: ecm@millegiovaniperlapace.it. In contemporanea, nella sei giorni, si svolgerà anche il laboratorio di prevenzione educativa, sempre in collaborazione con la psicologa Del Maestro. Saranno invece gli stessi ragazzi in cura presso la comunità Exodus di Cassino a curare gli altri laboratori in programma, tra cui quello della cesteria. «L’arte della cesteria o la produzione di cesti e altri oggetti di intreccio è tra le opere di artigianato più antiche del mondo, infatti l’uomo, da sempre, ha avuto necessità di contenitori per introdurvi i frutti naturali che raccoglieva. Da ciò – spiegano i promotori – la necessita di intrecciare foglie, arbusti di qualsiasi genere per costruire un contenitore. Il laboratorio di cesteria vuole avvicinare tutti a questa nobile e rara arte sempre più in disuso». Interessante anche il laboratorio di pane e pizza e quello di fotografia, che sarà invece curato da un fotografo professionista, Igor Todisco, che così spiega com’è nata l’idea di inserire il corso nell’ambito della kermesse: «Il laboratorio nasce dalla considerazione che i nostri tempi sono dominati dalla presenza massiccia delle immagini come non si è mai verificato nella storia dell’umanità. Importante è quindi, possedere gli strumenti per intercettare in maniera corretta il linguaggio delle fotografie, per sviluppare un consapevole senso critico, e, di conseguenza, utilizzare la fotografia come linguaggio e mezzo di espressione». Per tutte le informazioni sugli altri laboratori in programma è possibile consultare il sito internet www.millegiovaniperlapace.it.

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.

PUBBLIREDAZIONALE - Con i preziosi consigli della Specialista in Dermatologia del Poliambulatorio Ce.Ri.M. di Sora, potremo gestire al meglio l'esposizione della nostra pelle ai raggi solari.