ESSERE ITALIANI: A CASSINO LA QUARTA TAPPA DEL PROGETTO ITINERANTE PER LE SCUOLE SULLA LEGALITA’

Fa tappa al Teatro Manzoni di Cassino il Tour ‘Essere Italiani’, la seconda edizione del progetto itinerante che lo scorso anno ha portato il presidente del Consiglio regionale, Mario Abbruzzese, nelle scuole del Lazio per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Quello di oggi è il quarto di sei incontri incentrati sul tema della legalità e vede il coinvolgimento di 700 studenti delle scuole medie ‘Di Biasio’ e ‘Diamare-Conte’. Ad aprire l’incontro il saluto istituzionale del presidente Abbruzzese. “La Presidenza del Consiglio Regionale – spiega – per rilanciare il contrasto alla criminalità organizzata e per dare un segnale forte ai cittadini, affronta ogni anno temi sociali importanti portandoli nelle scuole ed in tutti gli enti di formazione. Mentre lo scorso anno ci siamo dedicati ai 150 anni dell’Unità d’Italia, quest’anno abbiamo scelto la sicurezza, con un’attenzione particolare al tema dell’usura, che interessa da vicino la provincia di Frosinone. Secondo l’ultimo rapporto Eurispes, infatti, nel frusinate si registra un ‘indice di rischio usura’ pari a 55 (su una scala che va da 0 a 100). Una vulnerabilità questa che dipende in particolare dall’elevato tasso di disoccupazione, dal Pil pro-capite inferiore alla media nazionale, dalla diffusione della criminalità, dallo stato di crisi in cui versano famiglie ed imprese, dalla minore presenza di banche sul territorio e dalla difficoltà di accesso al credito (dossier SOS Impresa). A fronte di un fenomeno con dati così allarmanti, però, il numero delle denunce è ancora molto basso: il Rapporto Sicurezza della Regione Lazio sui dati ministeriali indica infatti solo 20 denunce negli ultimi cinque anni. Mi auguro che le nuove generazioni possano affrontare il tema con una sensibilità nuova, facendosi promotrici di un’idea di legalità ‘attiva’ che contribuisca a combattere anche culturalmente un fenomeno malavitoso che incide così profondamente e dolorosamente sulla produzione regionale”. Subito dopo l’intervento del presidente alcuni alunni dell’istituto condividono con i compagni e le istituzioni presenti pensieri e riflessioni sul tema e l’associazione ‘Il palco e la cornice’ mette in scena la rappresentazione teatrale ‘La mano sulla spalla’, che racconta la storia vera di una vittima di usura. Alla rappresentazione segue la proiezione del videoclip “L’ombra del denaro”, il documentario vincitore del concorso ‘Report contro l’usura’ bandito da SOS Impresa. Distribuito ai ragazzi, in occasione dell’evento, l’opuscolo ‘Dalla parte giusta-la legalità, le mafie e noi’ realizzato, con il patrocinio del Consiglio regionale, dalla casa editrice Giunti e in collaborazione con Libera, associazione attiva ormai da anni sul territorio regionale nel contrasto alla criminalità organizzata attraverso la gestione e l’utilizzo con finalità sociali dei beni sequestrati alla malavita. La pubblicazione contiene le introduzioni del presidente di Libera Don Luigi Ciotti e del presidente del Consiglio regionale Mario Abbruzzese.

Menu