giovedì 26 luglio 2012 redazione@cassino24.it

ESPERIA – Presentata la 7a edizione della “Festa del Vicolo Esperiano”

E’ stata presentata questa mattina, nella Sala Consiglio della Provincia di Frosinone, la VII Festa del Vicolo Esperiano. Presenti gli Assessori provinciali Giuseppe Paliotta e Antonio Abbate e il culture di arte Alfio Borghese.
Una edizione particolarmente ricca, questa, in cui alla tradizionale visita nel centro storico del paese, per degustare le specialità della cucina tipica, si aggiunge una grande mostra d’arte disseminata negli angoli più suggestivi.

“La sfida lanciata dall’Associazione culturale “Il Vicolo” sette anni fa – commenta il presidente dell’Associazione Paliotta – è stata quella di risvegliarsi dal torpore culturale tipico degli abitanti di un paese medievale, destinato inevitabilmente alla senilizzazione ed allo spopolamento. L’idea – continua l’Assessore – è quella di valorizzare il grande patrimonio storico – urbanistico dei borghi medievali che rappresentano un “Italia minore”, esclusa dal grande circuito turistico ma non per questo meno importante ed affascinante.

Accanto alla riapertura delle cantine e delle botteghe degli artigiani che ripropongono gli antichi mestieri – spiega Paliotta – c’è quest’anno una importante iniziativa dell’amministrazione provinciale, che attraverso l’Assessorato alla Cultura ha deciso di realizzare la mostra “Esperia Vicolo d’Arte” con la presenza di oltre 50 artisti tra pittori e scultori di grande fama che espongono circa 60 opere lungo tutto il percorso.

Di particolare interesse la degustazione dell’antica cucina esperiana, con i piatti della nonna, preparati con prodotti locali e che per esempio sono il piatto del pastore, le pizzette della nonna, il piatto contadino, il piatto dei poverelli, la cena del pastore ed il piatto del nonno”. “Ho accolto da subito – commenta l’Assessore Abbate – l’invito a interessarmi della mostra da allestire presso Esperia. A costo zero abbiamo ottenuto un risultato che ritengo di alto profilo e, di questo, dobbiamo anche ringraziare l’impegno di Alfio Borghese che si è prestato, con la sua ben nota professionalità, a contribuire alla buona riuscita dell’evento”.

“Anche quest’anno – dice il Presidente della Provincia, Antonello Iannarilli – sarò presente tra i vicoli di Esperia, dove per esperienza personale posso testimoniare la possibilità di trascorrere delle ore piacevolissime, di grande interesse culturale, senza dimenticare la squisitezza delle specialità preparate dalle signore del paese. Invito tutti, dunque, a partecipare all’evento e ringrazio gli organizzatori per l’impegno dimostrato nella crescita, edizione per edizione, di questa manifestazione”.

Particolarità assoluta di questa edizione è il “conio” di una moneta, denominata Espero, del valore di un euro, con la quale i visitatori acquisteranno cibi e vini da degustare passeggiando. Le “banche dell’Espero” si trovano all’ingresso della festa, in Piazzetta Ciavolella, a Borgo S.Bonifacio e in Piazza Roma.

Gli artisti che esporranno le loro opere sono: Patrick Alò, Orchidea Bionda, Luisa Bergamini, Lucia Buono, Alfredo Celli, Miriam Risola, Giovanni Mazzanti, Rocco Alonzi, Umberto Esposti, Mario Costa, Domenico Casu, Mario Patrizi, Donatella Gismondi, Edda Carminucci, Adamo Dell’Orco, Achille Quadrini, Katia Briganti, Paolo Vizzini, Paolo Gaetani, Filomena Milos e Silvio Palombo.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA