martedì 1 ottobre 2013

Escort 30enne del cassinate accusata di aver sfilato una catenina ad un 60enne durante le “effusioni”

Une escort trentenne del cassinate, nativa di Sora, è finita agli arresti domiciliari. Secondo la ricostruzione dei fatti fornita dai Carabinieri del Norm di Cassino, la ragazza avrebbe sfilato una catenina in oro massiccio ad un 60enne di Ausonia durante un incontro. Poi sarebbe filata via con l’aiuto di un’amica 40enne. A seguire l’arresto dell’accompagnatrice e della stessa amica, denunciata per favoreggiamento.

Secondo la giovane, assistita dall’Avv. Lucio Marziale, la catenina sarebbe invece scivolata tra le sue mani durante le “effusioni”. Ieri si è svolto il rito direttissimo ed al termine dell’udienza il giudice Del Pizzo ha disposto per la giovane gli arresti domiciliari, a fronte della richiesta di custodia cautelare in carcere presentata dall’accusa nella persona del Pm, il dott. Mattei.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.