Dramma sfiorato a Cervaro: 41enne minaccioso con coltello in mano bloccato dai Carabinieri

Dramma sfiorato la scorsa notte a Cervaro, dove i militari del NORM della Compagnia di Cassino hanno arrestato un 41enne del posto già censito nella flagranza dei reati di “resistenza, minacce e violenza a Pubblico Ufficiale nonché, atti persecutori e danneggiamento”.

I militari, intervenuti presso l’abitazione di un 57enne residente in un’abitazione attigua a quella dell’arrestato per la constatazione del danneggiamento della rete di recinzione del cancello d’ingresso e di un portone che il 41enne aveva causato con l’ausilio di un piccone, sono stati aggrediti prima verbalmente e poi fisicamente con calci e pugni dall’arrestato.

Successivamente lo stesso, in evidente stato di agitazione, ha estratto da un cassetto di un mobile della cucina un coltello e profferendo frasi minacciose di morte lo ha puntato verso gli operanti.

L’uomo è stato prontamente bloccato, immobilizzato e tratto in arresto dai militari operanti, mentre il coltello ed il piccone sono stati sottoposti a sequestro. Nel corso della stesura della denuncia il 57enne ha riferito che da tempo era vittima di atti persecutori nei confronti suoi e della sua famiglia da parte del vicino. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Cassino in attesa del rito direttissimo.

Menu