Donna 47enne tenta di suicidarsi nel garage con i fumi di scarico dell’auto

Momenti drammatici dopo l'intervento sul posto di carabinieri e vigili del fuoco

La scorsa notte, a Cassino, sull’utenza 112 della Centrale Operativa della Compagnia della città martire è giunta una chiamata di soccorso da parte del marito di una 47enne del posto che si era chiusa nel garage, attiguo la propria abitazione, all’interno dell’autovettura lasciata in moto tentando di suicidarsi con i fumi di scarico.

Immediatamente sono intervenuti sul posto la pattuglia dell’Aliquota Operativa e una gazzella della Radiomobile che, resisi conto della gravità della situazione, con gli attrezzi in dotazione, sono riusciti ad abbattere, con non poche difficoltà e, con l’aiuto del marito, una porta blindata ed a trarre in salvo la donna che, per le condizioni fisiche compromesse, è stata affidata alle cure dei sanitari del 118.

Successivamente sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Cassino che hanno messo in sicurezza l’abitazione. Dalle prime verifiche l’insano gesto è riconducibile a crisi matrimoniale. Contestualmente un carabiniere è rimasto ferito ad una mano ed è ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso dell’Ospedale S. Scolastica.

Menu