venerdì 18 ottobre 2013

DNC Girone E: la BPC Virtus Cassino torna in campo. Ad Atina arrivano i pirati sardi di Cagliari

I pirati di Cagliari sbarcano ad Atina per affrontare la BPC Virtus Cassino in occasione del terzo turno del Campionato Nazionale  ADECCO DNC 2013-14 di Basket. La gara si disputerà sul parquet del “Soriano”, Atina Inferiore, domenica prossima, 20 ottobre, alle ore 15 e 30. L’Accademia piratesca cagliaritana sbarca minacciosa e desiderosa di ben figurare nel continente, infatti è reduce dalla convincente e vittoriosa prova tra le mura amiche contro la Tiber Roma. Sarà dunque un avversario molto ma molto ostico per la Virtus Cassino, quest’ultima reduce però da due vittorie consecutive.

Ad onor del vero comunque il team biancoblù guidato da coach Sassaro è ancora alle prese con assenze di rilievo nel roster ed è una delle formazioni più attrezzate del girone E della DNC, nonostante ciò sicuramente vorrà affondare e depredare il galeone cassinate guidato da Luca Vettese. Il coach della VIRTUS avrà infatti molte gatte da pelare anche questa volta ,prova ne è il fatto che i cagliaritani contro la Tiber Roma, sette giorni orsono, hanno fornito  una prova di grande forza, avvalorata dai canestri di Graviano, Villani e Passa, tutti in doppia cifra.

La formazione cagliaritana dunque che scenderà sul parquet atinate è squadra molto giovane e sostanzialmente sarà molto motivata a ben figurare contro De Monaco e compagni. Gli uomini cassinati  invece vorranno confermare quanto di buono fatto finora nelle due gare disputate .L’imperativo per i rossoblù è mantenere la rotta dritta evitando cali di tensione in un momento topico della stagione come questo avvio ,  che sta definendo il ranking stagionale .Pignalosa e compagni saranno seguiti ad Atina  da un crescente numero di tifosi , infatti il team rossoblù è la squadra di punta del movimento cestistico della terra di San Benedetto e a dispetto della migrazione forzata in terra atinate vuole confermarsi nel ruolo di ammiraglia del basket nella terra di San Benedetto, pur avendo solo 3 anni di vita.

”Voglio personalmente ringraziare l’Università di Cassino, nella persona del rettore, il chiarissimo Professore Ciro Attaianese; il responsabile del CUS Cassino , Carmine Calce ed il segretario del CUS Cassino, Andrea D’Arce,  , che hanno dimostrato , a dispetto di altri , estrema sensibilità e soprattutto rispetto nei riguardi del nostro giovane  movimento cestistico che porta il nome di Cassino sulle maglie” dichiara il DT, Leonardo Manzari “mettendo a disposizione della BCP Virtus Cassino, il Palazzetto dello Sport di Atina, un gioiello di struttura sportiva.

Il nostro è un movimento giovane che sta strutturandosi e sta confrontandosi con realtà blasonate del panorama cestistico italiano. Rappresentiamo con orgoglio Cassino e la terra di San Benedetto ed è grazie all’abnegazione ed al lavoro quotidiano di tutti i dirigenti rossoblù che il basket di vertice esiste in Terra di Lavoro”.

“Vorrei poi ricordare che la BPC Virtus Cassino è anche basket giovanile. Infatti partecipiamo al campionato Under 21 , Under 14 ed Under 13 maschile , parteciperemo , inizio lunedì 21 p.v., al campionato Under 19 femminile secondo anno di basket femminile giocato e non parlato. Abbiamo un fiorente centro minibasket che è il nostro fiore all’occhiello. Come detto abbiamo lavorato sodo ed in soli tre anni di vita , dunque nonostante la giovane età , possiamo contare ed annoverare un solido  curriculum strutturale societario impensabile fino a qualche mese fa.Ovviamente siamo orgogliosi di tutto ciò”.

Arbitri della gara tra la BPC VIRTUS CASSINO ed i PIRATES CAGLIARI saranno Fornaro di Mentana e Rubera di Roma. Palla a due alle 15 e 30 presso il Palazzo dello Sport di Atina.

Ufficio Stampa VIRTUS CASSINO

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.