Daniela Bianchi (Per il Lazio) “L’etica e la Responsabilità per uscire dalla crisi” [FOTOGALLERY]

“Etica e Responsabilità sono parole legate indissolubilmente al concetto di impresa e solo con questa visione è possibile uscire dalla crisi , gettando le basi di un nuovo modello di sviluppo capace di restituire competitività alle imprese locali” A dichiararlo è il consigliere Daniela Bianchi a margine del convengo organizzato dall’ Università di Cassino dal titolo L’etica delle imprese svoltosi ieri a Cassino, che ha avuto come momento clou la Lectio Magistralis del Comandante Generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo sulla lotta all’evasione fiscale e sull’etica nelle imprese.

La consigliera, del gruppo “Per il Lazio”, che prima di approdare alla Pisana si occupava di Relazioni Istituzionali di un importante gruppo bancario, si complimenta con l’Università di Cassino per l’importante iniziativa che ha avuto il merito di porre l’attenzione su un tema di importanza strategica.

DANIELA BIANCHI 1

“L’impresa non è una monade a sé, legata solo ed esclusivamente a concetti di profitto e di mercato. L’impresa è innanzitutto un costrutto sciale, che determina gli imprenditori, i lavoratori e gli stakeholders. Non è un caso che il nostro codice disciplini l’impresa partendo proprio dalla figura dell’imprenditore. Ed è proprio da questa relazione interconnessa e dal giusto e responsabile equilibrio tra questi ingredienti che passa la sviluppo di un territorio. Prendiamo ad esempio il tema importantissimo emerso nel convegno di oggi e cioè quello dell’evasione fiscale, pagare le tasse non è solo una questione di giustizia fiscale, ma soprattutto un tema di equilibrio sociale. Io credo che l’economia e le imprese in particolare, abbiano un ruolo molto importante che va oltre il mercato e possono : “profeticamente annunciare una società diversa” “politicamente determinare una società diversa” “socialmente costruire una società diversa”. Che è poi la nostra visione in Regione, dove proprio il nostro gruppo sta lavorando all’importantissima legge sulla trasparenza.”

 

Menu