11 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

CUS CASSINO: scherma sugli scudi al Trofeo delle Regioni di Ariccia

Il Cus Cassino sugli scudi con Maurizo Lischetti che nello scorso weekend è stato impegnato a rappresentare i colori della Regione Lazio al Trofeo delle Regioni Master che si è svolto quest’anno ad Ariccia. L’atleta cassinate ha ricevuto la convocazione dal Comitato Regionale Laziale della FIS sia per la squadra del fioretto che della spada. Seppure il Lazio è tra le regioni col più alto numero di praticanti la Scherma Lischetti si è conquistato il posto ben figurando alle due prove del Circuito Nazionale Master, soprattutto alla seconda prova che si è svolta a Nocera Umbra, l’allievo del Cus Cassino Scherma, ha conquistando un’ottima ottava posizione nella gara di fioretto e ha perso per i 16 nella spada.

Lischetti (2)

Maurizio Lischetti, 47 anni, da tre anni, si allena sotto la direzione tecnica del Maestro d’armi Francesco Leonardi, nella compagine di Aldo Terranova che dall’anno scorso può usufruire di una sala all’avanguardia all’interno della palestra al Campus Folcara dove ogni giorno si allenano decine di ragazzi di tutte le età oltre a un notevole numero di studenti universitari dell’UNICLAM che stanno dando tante soddisfazioni al coach Terranova e al presidente del Cus Cassino, il professor Carmine Calce.  Questa settimana il Cus Cassino scherma sarà presente anche alla prova nazionale cadetti di qualificazione per i campionati italiani, che si terrà a Napoli, con Benedetta Attaianese e Vincenzo D’Ettorre nella spada. «Entrambi frequentano la sala cassinate da circa tre anni: ci aspettiamo, a fronte del loro costante impegno per questo sport, ottimi risultati. Anche se, la vera conquista, per un giovane è il miglioramento della persona, il valore aggiunto di praticare uno sport agonistico risiede proprio in questa capacità i risultati spesso sono solo una cartina tornasole» dice Aldo Terranova.

Calce con atlete scherma Cus Cassino

Il presidente Carmine Calce, entusiasta per la convocazione di Lischetti, è fiducioso per l’appuntamento dei prossimi giorni: «Così come nel volley, nel calcio a 5, nella pallamano e nell’atletica i nostri atleti brillano anche nella scherma perché tutti gli istruttori stanno compiendo un gran lavoro e negli ultimi anni, in sinergia con l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale – anche e soprattutto dopo i Cnu – abbiamo avvicinato tanti ragazzi allo sport. Per questo abbiamo siamo entusiasti di organizzare una latro importante evento sportivo al quale stiamo già lavorando: i mondiali di corsa campestre del 2016».

Lischetti

Menu