Corrieri della droga in manette: il Commissariato di Cassino arresta due albanesi provenienti dalla capitale

Nel primo pomeriggio di ieri gli uomini del Commissariato P.S. di Cassino hanno sferrato un duro colpo allo spaccio di droga nella città martire. Gli investigatori della Polizia di Stato, infatti, hanno tratto in arresto due cittadini albanesi di trentadue e ventidue anni che fungevano da corrieri per il mercato degli stupefacenti da Roma a Cassino.

Erano da poco passate le quindici quanto i poliziotti notano un’auto sportiva uscire dall’autostrada e dirigersi verso il centro cittadino. Insospettiti procedono al controllo degli occupanti che risultano essere due cittadini albanesi, uno dei quali non in regola con la normativa sul soggiorno. A questo punto i due stranieri cominciano a manifestare evidenti segni di nervosismo, guardando in continuazione tra i due sedili anteriori dell’autovettura ove apparentemente non vi era niente. I poliziotti, estendendo i controlli anche all’interno del veicolo, si sono accorti di uno strano rigonfiamento sotto la cuffia del freno a mano, dove hanno trovato, abilmente celato, un involucro contenente polvere bianca. La sostanza è stata immediatamente sequestrata e dalle analisi di rito è emerso che trattasi di cocaina purissima. I due albanesi sono stati quindi tratti in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Menu