Convegno “Femminicidio” un reato maschile: giovedì 7 marzo ore 16.30 sala Restagno


mercoledì 6 marzo 2013     52 visite

femminicidio_convegno

Adriana Tamburrini venne uccisa dal fidanzato, Michele Salerno, nell’ottobre del 2005 a Sora;  aveva solo diciassette anni ed era in  attesa di un figlio. Il giovane, condannato in primo grado all’ergastolo e in secondo grado a quindici anni, potrebbe uscire  entro breve tempo. Per questo motivo la madre di Adriana, Anna Cellucci, ha deciso di raccontare la sua storia, il suo dramma, prendendo parte domani,  giovedì 7 marzo alle ore 16.30, al convegno – dibattito organizzato dall’Amministrazione  Comunale nella sala Restagno  del Municipio. “Femminicidio, un reato maschile” è un evento voluto dal sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e dall’assessore ai Servizi Sociali Stefania Di Russo ed al quale prenderanno parte anche psicologi e criminologi della Polizia di Stato. Unitamente alla sindacalista Bruna Cossero, all’avvocato Alessia Russo, al giudice della Corte d’Appello di Roma, Annamaria De Santis e a Guglielmo Mollicone, padre di Serena. Sarà, inoltre, presente il questore di Frosinone, Giuseppe De Matteis. L’iniziativa prevede anche due altri importanti momenti: un flash mob coreografico che verrà realizzato dagli studenti dei liceo classico e scientifico di Cassino e l’annuncio della partenza dello sportello  antiviolenza.

I colleghi della stampa e delle televisioni locali sono invitati a partecipare con inizio alle ore 16.15, avendo così modo, oltre che di intervistare chi riterranno opportuno, di essere presenti al flash mob.

Cassino24 è un giornale indipendente, partecipativo, gratuito, senza finanziamenti pubblici e accreditato da Google News come fonte di notizie sulla Città di Cassino. Per rimanere sempre liberi, abbiamo deciso di finanziarci solo con la pubblicità dei nostri inserzionisti.
Clicca qui per scoprire cosa possiamo fare per te!

24Network.it
Lettori online