20 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Consiglio Regionale Lazio: riconoscimento al Parà Roberto Valente caduto in Afghanistan

Il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, e quello dell’Associazione degli ex consiglieri del Lazio, Enzo Bernardi, consegneranno domani 21 febbraio alla signora Stefania Giannattasio un contributo economico per gli studi di suo figlio Simone Valente, figlio del Sergente Maggiore Roberto Valente, ucciso in Afghanistan il 17 settembre 2009. Quel giorno morirono altri cinque militari italiani e quattro rimasero feriti, tutti appartenenti alla Brigata paracadutisti della Folgore, a seguito di un attentato terroristico ai danni di un convoglio Nato in missione a Kabul. Persero la vita anche numerosi civili afghani.

Nel corso della cerimonia saranno consegnate due targhe commemorative, una alla famiglia del sergente maggiore Valente e l’altra al 187° Reggimento Paracadutisti Folgore dell’Esercito italiano.

L’incontro sarà moderato dal prof. Raffaele Romano, segretario dell’Associazione degli ex consiglieri regionali del Lazio e si aprirà con la proiezione di un breve filmato sul tragico evento del 2009. Seguiranno gli interventi del presidente dell’associazione, Enzo Bernardi, del Col. Gianmarco Badialetti, comandante del 187° Reggimento Paracadutisti Folgore, di Stefania Giannattasio, vedova di Valente e del presidente del Consiglio Mario Abbruzzese.

Luciano De Leo per Cassino24

Menu