lunedì 18 agosto 2014 redazione@cassino24.it

Cassino: villa comunale sotto accusa

Alcuni genitori e proprietari di cani avrebbero rinunciato a frequentare il parco

Sotto accusa il parco pubblico al centro di Cassino: due bambine sarebbero state punte da zecche. Lamentele da parte dei residenti si registrano anche per gli odori che provengono dall’area destinata ai cani. La presenza di zecche e protozoi nel parco, tra l’altro, ha creato problemi proprio ad alcuni “amici a 4 zampe”, che avrebbero contratto la piroplasmosi, come postato da alcuni proprietari di animali sui social nei giorni scorsi.

La notizia è stata riportata su “Il Quotidiano Cassino”, in un articolo a firma di Paola e Polidoro. A quanto pare molti genitori avrebbero rinunciato a frequentare il parco, in quanto la pulizia della villa comunale nei mesi estivi lascerebbe a desiderare. Stesso discorso per i proprietari di cani. I residenti, dal canto loro, chiedono interventi per evitare che gli odori di escrementi e pipì salgano fino alle abitazioni.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA