Cassino, vicenda scuola via Pascoli: precisazioni della preside prof.ssa Maria Rosaria Di Palma

In merito al sopralluogo effettuato nell’edificio di Via Pascoli lunedì 7 luglio, vorrei chiarire alcuni aspetti che lo hanno preceduto, in mancanza dei quali non si comprende il mio operato, di cui devo rendere conto agli utenti ed ai docenti dell’istituto che dirigo. Nell’incontro del 4 luglio, convocato per risolvere i problemi sulle iscrizioni, mi è stato comunicato che avrei dovuto spostare due classi quinte della primaria nell’edificio di Via Bellini e cedere due classi di Via Pascoli alla scuola media “ Diamare”. La cessione delle due aule di Via Pascoli è stata posta come unica soluzione praticabile.

Con comunicazione prot n 3876 del 7 luglio, ho ricordato a Sindaco ed Assessore le criticità strutturali della Di Biasio, più volte segnalate anche in Prefettura, che non consentono di accogliere altri alunni, pur in presenza di aule libere. Il verbale di sopralluogo, sottoscritto anche da me, rappresenta solo un’ipotesi, la meno dolorosa, per cercare di risolvere il problema. Resta fermo che i danni alla didattica della sede di Via Pascoli saranno innumerevoli. Mi auguro che l’assessore ed i tecnici vogliano trovare soluzioni più razionali e rispondenti ad esigenze didattiche piuttosto che logistiche, nella consapevolezza che la didattica è l’attività principale e fondamentale della Scuola.

Prof.ssa Maria Rosaria Di Palma

Menu