lunedì 2 novembre 2015 redazione@cassino24.it

Cassino: una volta la mamma era sempre la mamma…

La scorsa notte, a Cassino, i militari della locale Compagnia hanno tratto in arresto un 50enne del luogo nella flagranza del reato di lesioni personali aggravate nei confronti dell’anziana madre, già gravata da una precaria condizione di salute in quanto affetta da una grave malattia degenerativa.

I militari operanti, allertati da una passante che nel transitare in quel centro cittadino era stata attirata dalle urla disperate di una donna provenienti dal terrazzo di un attico di una palazzina ivi ubicata, sono prontamente intervenuti e, giunti presso l’abitazione della malcapitata, hanno sorpreso l’uomo che con in pugno un phon tentava di colpire l’anziana madre, bloccandolo e facendolo desistere dall’intento.

La donna, visibilmente scossa e disorientata, mostrava diverse ferite tanto che il personale sanitario intervenuto, constatata la gravità delle lesioni, ha provveduto a trasportarla presso l’ospedale S. Scolastica, ove a seguito di accurata visitata, vista la gravità della situazione ed il precario stato di salute dell’anziana signora, è stata trattenuta per più approfonditi e scrupolosi accertamenti. Il 50enne, stante la flagranza del reato, è stato tratto in arresto ed espletate le formalità di rito associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA