Cassino: una notte bianca da paura. 100 spettacoli in ogni angolo del centro

“Una notte caratterizzata da 100 spettacoli che coloreranno le vie della città grazie all’operato delle associazioni culturali che in questa terza edizione offriranno ai tanti cittadini momenti unici di teatro, musica e tradizioni, mantenendo fede al progetto che lo scorso anno è nato con l’idea di far nascere un evento innovativo dedicato a tutti.” Queste le parole con cui l’assessore alla cultura, Danilo Grossi, ha presentato, nel corso del primo incontro che apre la fase organizzativa, la terza edizione della Notte Bianca della Cultura, organizzata dalla Pro Loco del Presidente Andrea Incagnoli in collaborazione con il Comune, che si terrà a Cassino sabato 29 agosto.

“Veniamo – ha continuato Grossi – da due edizioni che hanno fatto registrare numeri record in termini di partecipazione e di visitatori che si sono recati in città della Notte Bianca della Cultura. Partendo proprio da quei numeri e da questi presupposti in questa terza edizione l’obiettivo è quello di, non solo confermare, ma superare i numeri delle precedenti due edizioni, coinvolgendo in maniera ancora più concreta le associazioni del territorio ed i commercianti nella realizzazione di un evento che vuole sviluppare e migliorare le esperienze passate. Come ormai è noto la Notte Bianca della Cultura di Cassino è una manifestazione diversa da quella canonica a cui siamo abituati. Un evento che lascia spazio alla cultura, all’estro ed alle idee di quanti operano nel settore con l’intenzione di offrire ai cittadini una notte unica nel suo genere.

Per fare in modo che questo avvenga fondamentale è la sinergia tra istituzioni, associazioni, ma soprattutto con i commercianti della città la cui collaborazione è indispensabile per la buona riuscita dell’evento. Nell’incontro avuto ieri con la Pro Loco di Cassino nella persona del presidente Incagnoli abbiamo predisposto una lettera che recapiteremo a tutte le associazioni ed ai commercianti del territorio per coinvolgerli ancora di più nell’organizzazione della manifestazione che si terrà il prossimo 29 agosto. Sono certo che, memori del grande successo delle passate edizioni, i commercianti di Cassino risponderanno in maniera positiva anche questa volta riuscendo, così come è stato in passato, a rendere la Notte Bianca della Cultura un appuntamento unico nel panorama provinciale e perché no dell’itero basso Lazio.

La macchina organizzativa è partita e si muove a ritmi sostenuti, il che è sicuramente un segnale importante che dimostra la volontà di offrire un’immagine nuova e dinamica della città con l’obiettivo di riuscire a fare cultura a 360° con eventi per bambini, giovani, adulti, artisti, sportivi e appassionati di cultura. Vetrine multimediali ed interattive per grandi e piccini, tante innovazioni, musica e spettacoli dal vivo per una notte che rappresenta un’ulteriore occasione per promuovere il nostro territorio, la nostra città con tutte quelle peculiarità che fanno ormai di Cassino il vero punto di riferimento culturale per il centro Italia.”

Menu