venerdì 23 ottobre 2015 redazione@cassino24.it

Cassino, Ugl denuncia: «Regione tace mentre S. Raffaele recapita preavvisi di licenziamento»

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma dell’UGL Unione Generale del Lavoro. “La Regione Lazio non può continuare ad ignorare i nostri appelli per l’avvio di un tavolo trilaterale con il Gruppo San Raffaele Spa, perché il rischio di un triste epilogo della vertenza si fa sempre più reale visto che la Società ha già recapitato ai lavoratori un preavviso di licenziamento”.

Lo dichiarano in una nota il segretario regionale Ugl Sanità del Lazio, Daniela Ballico, e il segretario provinciale della Federazione, Gianluca Giuliano, ribadendo la necessità di un “intervento urgente per scongiurare gravi ripercussioni sui livelli occupazionali e sull’erogazione delle prestazioni ai cittadini”.

“Purtroppo – continuano i sindacalisti – la Regione sottovaluta il forte stato di crisi in cui si trova tutta la Sanità privata accreditata del Lazio, non solo in riferimento ai grandi Gruppi, come il San Raffaele, ma anche alla maggior parte delle strutture e le Rsa presenti nella nostra Regione”.

“Oggi abbiamo inviato l’ennesima richiesta di incontro per sollecitare azioni concrete in grado di far fronte alle diverse e numerose vertenze che interessano il settore. Qualora l’Ente Regionale continuasse ad ignorare le nostre richieste, – concludono – non esiteremo a mobilitarci e a mettere in campo tutte le azioni di protesta che si renderanno necessarie”.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA