Cassino: ragazza nei guai per ricettazione e simulazione di reato

I militari del NORM della Compagnia di Cassino, a conclusione di una serie di indagini, hanno denunciato per il reato di “ricettazione e simulazione di reato” una 28enne del posto. Il 16 agosto 2015 un 21enne di Cassino ha denunciato il furto della propria autovettura modello Lancia “Y” di colore nero. Dopo qualche giorno il giovane ha riconosciuto la sua auto in circolazione. La macchina, però, presentava però una targa diversa (evidentemente sostituita per farne perdere le tracce) e con gli interni e le serrature cambiate.

L’intestataria della targa, apposta dolosamente sull’automobile oggetto di furto, momentaneamente non rintracciabile, si è presentata in caserma solo dopo qualche giorno asserendo di aver denunciato il furto della sua auto, modello Lancia “Y” colore grigio metallizzato, la mattinata precedente.

A smentire la versione fornita, sono stati trovati a riscontro all’interno dell’auto di colore nero rubata il 15 u.s., indumenti ed effetti personali riconosciuti proprio dalla signora ed il portafogli del convivente. Dopo qualche ora la stessa autovettura Lancia “Y” di colore grigio è stata segnalata nel letto del fiume Rapido in località Varlese, priva di targa, successivamente recuperata anche con l’intervento di un carro attrezzi.

Menu