Cassino, progetto Cittadino sicuro e informato presso il Centro Anziani

Questo pomeriggio,  presso  il  “CENTRO ANZIANI” della Frazione Sant’Angelo in Theodice di Cassino il Cap. Adolfo GRIMALDI, comandante della  Compagnia Carabinieri di Cassino, ha  tenuto una conferenza nell’ambito del progetto “Cittadino sicuro e informato” promosso dal Comando Provinciale CC diFrosinone.
All’evento, organizzato unitamente al Presidente del Consiglio Comunale, Dott. Marino FARDELLI e all’Assessore alle Politiche Sociali, Dott.ssa Stefania RUSSO  del Comune di Cassino, hanno partecipato numerosi cittadini ai quali è stata illustrata la finalità dell’incontro e distribuito il materiale informativo relativo al progetto  che riporta i  suggerimenti  che i militari dell’Arma più frequentemente forniscono ai cittadini che si rivolgono a loro su argomenti legati principalmente alla sicurezza. Si tratta di consigli di carattere generale che derivano soprattutto dall’esperienza  maturata  “sul campo” dall’Arma dei Carabinieri  e divulgate ai cittadini con l’obiettivo di aiutare a conoscere meglio i propri diritti ed a prevenire le situazioni di pericolo. Quindi, ai  cittadini intervenuti , oltre a fornire informazioni  sui reati  che maggiormente colpiscono la popolazione (soprattutto gli anziani e le categorie più deboli e più a rischio) quali le truffe, i reati predatori (furti, rapine, scippi), le violenze in famiglie (spesso derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti e di alcool), sono stati dati dei suggerimenti sul comportamento da assumere eventualmente abbiano sospetti su persone che, per il loro particolare  atteggiamento, destino qualche  sospetto.

Tutti i presenti , inoltre , mostrando vivo gradimento per l’iniziativa intrapresa dall’Arma, hanno  posto all’Ufficiale  numerosi quesiti in ordine alla tipologia dei reati predatori, in particolare al reato di truffa.

Al termine della conferenza, il Cap. Adolfo GRIMALDI, ha infine chiesto la collaborazione dei cittadini, invitandoli a rivolgersi   all’Arma, nel caso di trovino nella situazione di dubbi e/o sospetti su persone attraverso il numero di pronto intervento 112, che provvederà  a far intervenire prontamente personale della Compagnia.

Menu