3 settembre 2014 redazione@ciociaria24.net

Cassino: precisazioni sulla vicenda “Saf” da Velardocchia, Ficaccio e Iemma

“Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario. La celebre frase dello scrittore George Orwell rende al meglio l’idea di come in questi ultimi giorni abbia facilmente avuto presa sull’opinione pubblica l’idea di un presunto accordo portato avanti e concluso dal nostro sindaco circa la nomina a presidente della Saf. Ciò che invece è la nuda e cruda realtà sembra invisibile e snobbata nel dibattito politico quasi che sia più allettante per tutti pensare come vero ciò che in realtà non esiste.

Per questo è importante ribadire con forza, ove ancora ce ne fosse bisogno, ma sembra proprio di sì, che mai il sindaco Petrarcone, mai l’Amministrazione tutta abbia minimamente pensato di poter realizzare, o solo avallare, un tale accordo. Occorre, quindi, battersi per la conoscenza delle verità, perché solo essa conduce alla giustizia, qui intesa come sociale e civile la quale deve sempre orientare la nostra azione amministrativa, nel pieno rispetto del programma e delle aspettative dei nostri elettori e dei cittadini tutti. Questa maggioranza, infatti, ritiene, come emerso nella riunione tenutasi ieri sera, che per la figura che dovrà ricoprire un ruolo delicato come quello di Presidente della Società Ambiente Frosinone, debba avere quelle caratteristiche ormai imprescindibili quando si tratta di gestione di enti pubblici partecipati soprattutto operanti in settori strategici come quello del conferimento dei rifiuti.

Caratteristiche che devono riferirsi ad alto profilo, professionalità ed anche di garanzia per la funzionalità della società con il percorso che ormai gli enti locali stanno portando avanti con decisione sul sistema della raccolta differenziata. Proprio la nostra Amministrazione e la nostra città richiedono questo in virtù delle tante iniziative, su tutte l’avvio della raccolta differenziata e l’adesione alla strategia ‘Rifiuti Zero’, messe in campo in ambito ambientale. Non possiamo e non dobbiamo discostarci da tali obiettivi che stanno rivoluzionando in senso positivo il modo di vita e le abitudini dei nostri concittadini con riflessi i cui benefici sono già tangibili, ma che lo saranno ancora di più nei prossimi anni. In tal senso deve operarsi ogni decisione sulla Saf la cui gestione futura dovrà rispondere alle suddette esigenze attraverso una linea innovativa per quanto concerne il ciclo dei rifiuti e di salvaguardia del territorio. Il Comune di Cassino, quale ente partecipante, farà la sua parte per garantire questi obiettivi.” È quanto emerge in una nota a firma dei consiglieri Andrea Velardocchia, Alberto Ficaccio e Rosario Iemma.

Menu