CASSINO – Petrarcone: sospeso il pagamento dell’ eccedenza idrica 2006-07 fino al 30 gennaio 2013

Da parte nostra c’è ampia disponibilità a venire incontro ai cittadini che si sono visti recapitare le eccedenze idriche, sospendendone il pagamento fino al mese di aprile e vagliando se necessario ogni singolo caso, come d’altronde già stanno facendo gli uffici comunali da diversi mesi.

A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha annunciato la volontà di esaminare i vari casi e di prorogare i termini per il pagamento delle eccedenze relative agli anni 2006 – 2007.

Abbiamo deciso – ha continuato il sindaco – di prorogare ulteriormente il termine di pagamento che inizialmente avevamo fissato per la fine dello scorso anno, proprio per far luce su una situazione che, è bene ricordarlo, abbiamo ereditato e che quindi merita i dovuti approfondimenti e le dovute verifiche. Proprio per questa ragione, visto anche il persistere del momento di difficoltà dovuto alla crisi, siamo voluti venire incontro ai cittadini,, evitando di procedere all’iscrizione al ruolo per i casi ancora oggetto di valutazione e abbiamo sospeso il pagamento delle eccedenze idriche senza alcuna maggiorazione economica per gli utenti. Il lavoro degli uffici in questi mesi è stato incessante ed è stato fondamentale per risolvere tutti i vari casi che sono stati presi in esame, tanto è vero che diversi cittadini, a seguito delle verifiche effettuate, hanno provveduto al pagamento delle eccedenze perché si sono resi conto che la richiesta da parte del Comune era legittima. Detto ciò, ovviamente, ci sono altre situazioni che andranno chiarite ed ecco perché abbiamo voluto adottare questa moratoria che va a fissare i termini per il pagamento al 30 aprile 2013 per le eccedenze idriche del 2006 e al 30 giugno 2013 per quelle relative all’anno 2007.

Menu