sabato 25 marzo 2017 redazione@cassino24.it

CASSINO – Nuova spallata dei Carabinieri al mercato della droga. Arrestati due ventenni

Continuano incessantemente, nell’ambito del territorio di competenza del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, sotto il diretto coordinamento del superiore Comando Provinciale, i servizi di prevenzione e repressione dei reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In tale contesto, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, hanno arrestato due giovani rispettivamente di 28 e 26 anni (già censiti per reati specifici) e denunciato un minore, tutti per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in concorso”; il 28enne inoltre, è stato arrestato anche per “resistenza a Pubblico Ufficiale”.

I predetti, nella giornata di ieri transitavano in Cassino a bordo di un’utilitaria, in atteggiamento sospetto, in luoghi particolarmente frequentati da tossicodipendenti. Tale comportamento ha richiamato l’attenzione dei militari operanti, impegnati in un predisposto servizio antidroga, che hanno deciso di sottoporre a controllo il veicolo per cui intimavano l’alt al conducente; questi, dapprima ha arrestato la marcia, poi non appena uno dei militari si è avvicinato per visionare i documenti, è ripartito bruscamente.

A quel punto, il Carabiniere per evitare di essere investito si è scansato prontamente cadendo a terra, riportando lievi ferite. Dopo un breve tragitto, l’autovettura in fuga è stata raggiunta e bloccata, inoltre, subito dopo i militari operanti hanno recuperato una busta di cellophan trasparente che il passeggero anteriore dell’auto aveva lanciato dal finestrino e che è risultata contenere gr. 113 circa di “cocaina”, sostanza sottoposta a sequestro.

Stante la flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché per il solo conducente l’autovettura anche quello di resistenza a P.U., i militari hanno proceduto all’arresto dei due giovani maggiorenni, che espletate le formalità di rito sono stati rinchiusi nel carcere di Cassino. Il minorenne, invece, è stato denunciato.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA