venerdì 27 gennaio 2012

Cassino: Morte signora di S.Elia dopo l’intervento, condannati due medici

Otto mesi per omicidio colposo. Questa la condanna nei confronti di due medici dell’ospedale di Cassino. Assolta l’infermiera coinvolta nel processo difesa dall’avvocato Antonio Valente. Il procedimento penale risale al 2005, avviato dalla denuncia dei familiari di una signora di S.Elia Fiume Rapido morta dopo un’intervento chirurgico. La donna dopo l’operazione accusò segni di sofferenza, nessun intervento dei medici del reparto che delegarono un’infermiera mentre la signora si aggravava, per poi morire 20 giorni dopo. Condannata dal giudice anche l’Asl di Frosinone che risarcirà le parti civili difese dall’avvocato Raffaele Iannotta.

Ti potrebbe interessare
Osteopatia: a Roma trovi mani magiche

Osteopatia Roma - Avvalersi del solo ausilio delle proprie mani per visitare ed emettere diagnosi: possibile? Certo che sì, con l'osteopatia! L’importante è ...

Onde d'urto a Roma: per molti ma non per tutti

Onde d'urto Roma - La terapia delle onde d'urto a Roma è utilizzata per moltissimi pazienti, ma non per tutti. Lungi da noi fare delle ...

Posturale individuale a Roma: la migliore l'abbiamo provata noi

Posturale individuale Roma - La posturale individuale è diffusissima a Roma. Ma quale scegliere? A chi e dove rivolgersi? Come fare per evitare di perdere ...

Blog Aziendale vs Pagina Facebook: 2-0 a tavolino

Blog Aziendali - Video, video e ancora video. Perlopiù comici, di denuncia o di intrattenimento in genere. Questo è ciò che si visualizza da ...