giovedì 12 luglio 2012

CASSINO – Incontro tra Comuni, Università e Cus in vista dei Campionati Nazionali Universitari 2013

Comuni, Università e Centro Universitario Sportivo. Al via gli incontri istituzionali tra gli enti coinvolti per tracciare la road map in vista dei Campionati Nazionali Universitari del prossimo mese di maggio. Mercoledì sera, presso la sede del comitato organizzatore all’Azzurra Sport Village si sono incontrati il presidente del Cus Cassino, professor Carmine Calce;  il rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Ciro  Attaianese; il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone; il primo cittadino di Sora Ernesto Tersigni; Angelo D’Aliesio e Domenico Iacovella in rappresentanza dei comuni di Cervaro e Piedimonte San Germano e il sindaco di Atina Fausto Lancia. Assenti, per impegni istituzionali, i sindaci e gli assessori allo sport di Formia e Gaeta.

«Le città pontine ci hanno comunque garantito tutto il loro sostegno e il loro impegno verso la manifestazione» rassicura il numero uno del Cus Carmine Calce, che si dice più che soddisfatto dell’assise con i sindaci. «Il Comune di Cassino, nella persona del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, ha rassicurato circa i lavori alla pista di atletica, garantendo che sarà pronta entro il 2012. Non solo: il primo cittadino della città martire, ha annunciato anche un contributo economico per la kermesse, che sarà stanziato nel consiglio comunale di venerdì prossimo in cui si approverà il bilancio».

Ma i Campionati Nazionali Universitari non sono solo una kermesse sportiva. «Con i sindaci, il Rettore, ed i membri del comitato organizzatore presieduto dalla Zanon – spiega Calce – abbiamo deciso di mettere in campo una serie di iniziative per coinvolgere tutto il territorio. Se vogliamo che questa manifestazione non sia fine a sé stessa ma aiuti a sviluppare il turismo e a far sì che le migliaia e migliaia di persone che “invaderanno “ Cassino tra il 16 e il 26 maggio del 2013, poi ritornino sul territorio, bisogna investire per realizzare, insieme ai campionati, una serie di iniziative».

Oltre al convegno con il ministro dello sport Piero Gnudi – che ieri ha ufficializzato la sua presenza – è stato dunque deciso di organizzare un cartellone di eventi, pre e durante l’evento. Molte le idee in cantiere: dal coinvolgimento di personaggi del calibro di Siani e Coccoluto, a “Miss C.N.U.”, a serate danzanti. Dopo il primo incontro interlocutorio di mercoledì sera, le assisi proseguiranno nelle prossime settimane: «È chiaramente emerso – evidenzia Calce – un forte spirito di squadra e di collaborazione. Ognuno si è detto entusiasta e pronto a fare la sua parte. Adesso tutti al lavoro, saranno dieci mesi intensi ed impegnativi».

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.