mercoledì 8 agosto 2012 redazione@cassino24.it

CASSINO – Il CONAI co-finanzia il progetto di comunicazione per il porta a porta

“Dopo avver approvato la delibera per il porta a porta, giunge una buona notizia per il Comune di Cassino che si è visto finanziare il progetto di comunicazione per la raccolta porta a porta che prenderà il via in autunno.” A dichiararlo è l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales. “Il Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) – ha continuato Consales – è l’Ente che incentiva la diffusione e l’efficienza della raccolta differenziata in tutti i Comuni Italiani.

Lo fa ogni anno, attraversi l’emissione di un bando dal tema ‘finanziamento progetti di comunicazione locale ai sensi dell’accordo quadro Anci – Conai’; l’anno 2012 ha visto per la prima volta la presentazione di un progetto del Comune di Cassino, domanda accolta con esito positivo con il conseguente stanziamento di un co-finanziamento di 5.000 € (il 17,5 % dell’importo totale del progetto) da utilizzare per la campagna di comunicazione per la raccolta differenziata. Si tratta di un importante traguardo che conferma che i progetti inviati negli scorsi mesi stanno iniziando ad ottenere i risultati voluti, a dimostrazione di come questa Amministrazione abbia investito in maniera convinta nella progettazione e nell’avvio del sistema porta a porta. Apprendiamo, inoltre, con soddisfazione dagli organi di stampa dell’avvenuto finanziamento da parte della Regione Lazio di fondi finalizzati all’incentivazione della raccolta differenziata nella provincia di Frosinone e quindi aspettiamo con fiducia risposte per le altre due richieste di finanziamento inoltrate nei mesi precedenti.

In particolare mi riferisco al progetto presentato da circa un anno alla Provincia di Frosinone che è fondamentale per lo start up della raccolta differenziata, non solo nel nostro Comune, ma per tutti i Comuni del territorio provinciale. Chiediamo, quindi, con forza che questi fondi vengano erogati il prima possibile perché il sistema porta a porta, ormai l’unica tipologia che permette il raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata previste dalla legge, necessita di un investimento iniziale che purtroppo molti Comuni della nostra provincia non riescono a coprire. Gli 11,3 milioni di euro stanziati nel triennio 2012 – 2014 per la Provincia di Frosinone, sommati agli altri che dovranno essere erogati per le richieste in itinere, permetteranno a tutta la provincia di innalzare i livelli di raccolta differenziata che oggi, purtroppo, sono tristemente fermi a percentuali decisamente negative.”

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA