Cassino: fingeva di vincere alle slot ma in realtà le svaligiava

Un 40enne già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato ieri sera dai carabinieri di Cassino. L’uomo è accusato di aver compiuto quattro furti in un bar del centro della città martire. Secondo quanto riportato da L’Inchiesta Quotidiano, il 40enne «aveva escogitato un sistema per svuotare i video-poker. Fingendosi cliente entrava nella saletta allestita all’interno del locale e ne usciva sempre con le tasche piene. Sembrava una vincita regolare quella che portava a casa – scrive il quotidiano cassinate – ma in realtà l’uomo usava un sistema che mandava in tilt il software della slot e scaricava la cassa».

Il proprietario, insospettatosi per le continue vincite ha installato un sistema di videosorveglianza vicino alle macchine per il gioco e così l’uomo è stato beccato mentre metteva in atto la pratica illecita. «Nei prossimi giorni – conclude L’Inchiesta – sarà interrogato dal giudice per difendersi dall’accusa di aver messo a segno i quattro furti.

Menu