Cassino – Da Danilo Picano un consiglio alle due opposizioni: “La prossima volta provate a telefonarvi”

“Consiglio all’opposizione di stare serena e non affannarsi a correre a chi riesce a fare per primo la contro conferenza stampa nei confronti dell’amministrazione Petrarcone perché di tempo per prepararsi meglio ne avranno in abbondanza! Ieri sia l’opposizione consiliare che l’opposizione extra consiliare eterodiretta dall’onorevole Abbruzzese è riuscita a dimostrare alla città, in un solo giorno, quanto è forte in loro la crisi di astinenza dal potere arrivando al punto ad organizzare due conferenze stampa che hanno sfiorato il grottesco per le contraddizioni emerse tra le parti. In un colpo solo, anche se sparato a salve in due momenti diversi, è emersa una destra in seria difficoltà e senza un progetto politico; una destra che per coprire le proprie falle continua ad utilizzare un linguaggio denigratorio e mai costruttivo. Mentre nella prima conferenza stampa si attribuivano il merito delle opere pubbliche che in realtà noi stiamo realizzando, nella seconda, quella del direttivo di Forza Italia per intenderci, affermavano di non essere riusciti ancora a capire chi abbia mai provocato il buco di 32 milioni di euro di debito!

Ecco la vera contraddizione che è venuta fuori: non puoi prenderti i meriti delle opere pubbliche senza accollarti la responsabilità di aver lasciato un debito pubblico spaventoso che è servito solo ad alimentare piccole clientele improduttive per l’economia cittadina. Ancor meno se il risultato di quel periodo amministrativo è niente opere pubbliche e 32 milioni di euro di debito. Le due fazioni interne alla stessa area, tuttavia, hanno una cosa in comune. Entrambi hanno accusato la nostra amministrazione di immobilismo; un aspetto di cui evidentemente sono grandi intenditori visto che, in tutta onestà, non si ricorda una sola opera pubblica terminata dalla precedente amministrazione. Abbiamo trovato solo cantieri appaltati ma mai terminati; di finito abbiamo ereditato solo l’erogazione anticipata delle risorse appaltate! Ecco, di fronte all’inconsistenza delle due destre che abbiamo in città, noi abbiamo messo in campo da due anni e mezzo un progetto politico solido che sta portando i suoi frutti.

Voglio ricordare la realizzazione della pista di atletica, l’ultimazione del Forum della Ricerca, il rifacimento di Piazza Garibaldi (la Piazza della Stazione), i lavori che stanno rendendo l’ex campo Boario una seconda villa comunale della città, gli asili nido che oggi sono strutture tra le migliori in provincia, la riqualificazione del quartiere Colosseo, il piano Pit a Sant’Angelo, la nuova sede del Tribunale e le altre opere programmate i cui lavori partiranno nei prossimi mesi. Voglio ricordare, inoltre, che da quando ci siamo insediati, Cassino è tornata ad essere un polo attrattivo grazie ad eventi di rilevanza nazionale, tra cui, per la prima volta nella storia della nostra città, l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia. E questo è stato possibile perché noi abbiamo una programmazione definita che seguiamo quotidianamente. Abbiamo una chiara visione della Cassino del futuro tanto che già a fine anno adotteremo la Vas ed il documento preliminare di indirizzo della variante del piano regolatore, in modo tale che già nel 2015 potremmo adottare la variante definitiva. Fortunatamente la nostra squadra è unita attorno ad un progetto politico che pone il bene di Cassino al centro del nostro programma a differenza di una destra che non riesce ad incontrarsi neanche nella stessa conferenza stampa. Ho aperto il mio intervento con un consiglio e lo chiudo con un ashtag rivolto alle due opposizioni: #laprossimavoltaprovateatelefonarvi.” È quanto emerge in una nota a firma del capogruppo de I Democratici Danilo Picano.

Menu