venerdì 24 agosto 2012 redazione@cassino24.it

CASSINO – Calci e pugni alla ex moglie per pochi soldi. Fermato cittadino rumeno

Una telefonata segnala, nel pomeriggio di ieri, alla sala operativa del Commissariato di Cassino che è in corso all’interno di un appartamento, ubicato nel centro città, una lite furibonda tra un uomo ed una donna. Gli agenti arrivano nell’abitazione indicata e trovato l’uscio aperto entrano all’interno scoprendo la presenza di una donna a terra priva di conoscenza e con evidenti segni di percosse.

La donna, una cittadina rumena, si riprende poco dopo raccontando ai poliziotti di essere stata aggredita con inaudita violenza, con calci e pugni, dall’ex marito, un suo connazionale quarantanovenne, e derubata da quest’ultimo della sua borsetta contenente i suoi pochi averi. La vittima viene subito soccorsa dai sanitari del 118 che la trasportano presso il locale nosocomio dove sarà ricoverata a causa delle lesioni riportate.

E’ subito caccia all’uomo fino a quando questa mattina gli agenti non rintracciano l’aggressore in una piazza del centro cittadino con ancora con sé la borsa della ex consorte e due coltelli a serramanico. Il ricercato prontamente bloccato è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di rapina aggravata ed associato alla locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA