30 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

CASSINO BASKET – Virtus padrona! Ad Anzio i cassinati passano 60-71 e restano al comando a punteggio pieno

Doveva essere uno scontro al vertice e tale si è rivelato. Palazzetto dello Sport di Anzio stracolmo di pubblico entusiasta e corretto col solito contingente di tifosi al seguito dei Virtussini. Due squadre che si sono affrontate con grande agonismo ma in modo sportivamente esemplare, anche in relazione all’importanza della posta in palio. Infatti i due team si giocavano la possibilità di mantenere a zero la casella delle sconfitte. Ha vinto la BPC Virtus perché ha giocato da grande squadra, tosta, mai intimorita anche da un punteggio sfavorevole al riposo lungo(37-30 per i padroni di casa).

Ma andiamo con ordine. La partita resta in equilibrio per tutto il primo quarto con la Virtus sempre avanti fino alla sirena dei primi 10 minuti (13-15). Tensione agonista sempre altissima e difese fortissime con pochi giochi in transizione. A soffrirne è lo spettacolo ma tant’è Anzio aveva preparto in questo modo la partita e la stessa s’incanala sul binario scelto dai padroni di casa. Loughlimi è nervoso per una marcatura asfissiante ma soprattutto perché litiga con il canestro avversario, assolutamente stregato per lui (6/18 da 2, 1 su 6 da 3).

Il secondo quarto è all’insegna dell’equilibrio assoluto fino al 28-23 per i padroni di casa. Questo minibreak è favorito dagli errori in fase conclusiva della Virtus che si complica la vita oltremodo. A questo punto mancano 3 minuti alla sirena di metà gara e D’Acunto toglie le castagne dal fuoco a coach Vettese con una “bomba” che riporta sotto la BPC Virtus TSB, 28-26. Gonzalez lotta come un leone contro i lunghi romani ma non riesce ad impedire che gli stessi allunghino il divario tra le due squadre proprio in dirittura d’arrivo, bomba di Corsi e piazzato di un ottimo Innamorati, 37-30 al riposo lungo e massimo vantaggio Anzio.

Dagli spogliatoi però esce una Virtus rinnovata e si vede subito, nonostante il match resti incollato sul punteggio di 37-30 per due lunghissimi minuti e in questo frangente i cassinati riescano a collezionare ben 4 palle perse. Ma quando tutto sembra perso la solita Virtus efficace e sontuosa prende in mano le redini del match. E’ un gioco da 3 punti di Gonzalez, che risulterà di gran lunga il migliore in campo, a riportare in corsa la Virtus. Lo stesso colosso argentino completa la rimonta al 5’, 41 -41. Il sorpasso è cosa fatta al 6’, con Loughlimi che dalla media firma il 43-45. D’ora in avanti Anzio non riuscirà più a ribaltare il risultato. Gli uomini di Vettese mostrano i muscoli e chiudono sul 51 a 45 la terza frazione di gioco. Gonzalez tira giù dalle plance, sia in difesa che in attacco, una serie infinita di rimbalzi. Alla fine lo scout ne conterà 16 in difesa e 10 in attacco, il tutto condito da un 5 su 7 da 2 e 14 punti totali, fantastico.

Loughlimi nel frattempo ha capito che la sua lotta con il canestro avversario è un match perso e si rimbocca le maniche difendendo fortissimo e recuperando in un quarto ben 7 rimbalzi difensivi. All’inizio del quarto tempo però Anzio, da grande squadra, ha una fiammata e si porta sul 50 a 53. Ancora una volta è Gonzalez che si carica letteralmente la squadra sulle spalle e recupera di seguito 7 rimbalzi offensivi mentre Lo Tufo non sbaglia un solo tiro libero (11/12 e 15 punti totali per lui). A questo punto De Bernardis, coach dei biancoblu, piazza una zona 2-3 nel tentativo di influenzare le scelte offensive dei rossoblù. Il tentativo però è subito frustrato da Loughlimi che buca con un arresto e tiro dalla media la nuova difesa, 60-51.

Tutto finito ? No, assolutamente. Nuova fiammata per Anzio che accorcia fino al 60-56 grazie a Pozzati e Tomasella. E’ ancora un immenso Gonzalez a mettere la firma sul match le sue mani arpionano l’ennesimo rimbalzo offensivo e convertono il pallone in due punti d’oro, 62-56. A 2 minuti dalla fine Loughlimi segna due liberi in un frastuono assordante. Il libico glaciale firma il 65 a 58 e ancora Lo Tufo sigilla il risultato finale. La Virtus ha espugnato un campo difficilissimo con una prova di grande forza, la formazione della Terra di San Benedetto è in testa alla classifica a punteggio pieno ma dopo aver viaggiato tre volte lontano dalle mura amiche. Grande determinazione e coraggio hanno messo in campo stasera Gonzalez e soci ed onore delle armi per gli avversari che si sono dimostrati atleti di valore e ben organizzati. Ottima la direzione arbitrale del duo Faro e Ciolli.

Parziali: 13-15, 37-30, 45-51, 60-71
ANZIO: Pozzati 14, Innamorati 13, Da Gai 4, Corsi 8, Caldarozzi 1, Tomasella 9, Jablonski 2, Cuco 9, Alicchia, Nwokoye. All. De Bernardis

BPC VIRTUS TSB CASSINO:Manzari, Zapparato, Della Ratta, Gonzalez 14, Lo Tufo 15, D’Acunto 7, Loughlimi 25, Brambilla 6, Saltarelli, Rivetti 4.

Arbitri: Faro e Ciolli

Ufficio Stampa Virtus TSB

Risultati Campionato di Basket Serie D Lazio Girone A, 4a giornata
N.B. Sora 2000 – APD Palocco 79 – 60
SS Lazio BK – Pegaso BK Roma 0 – 0
Anzio – Virtus TSB Cassino 60 – 71
SMIT San Cesareo – BK Sermoneta 82 – 88 dts
Libertas – S. Rosa Viterbo 56 – 48
Fortitudo Anagni – Collefiorito 79 – 65
Futura Sport – BK Cavese 74 – 80

Classifica
Virtus TSB Cassino 8
LA-Z N.B. Sora 2000 8
SS Lazio BK 6
Anzio 6
BK Cavese 6
Fortitudo Anagni 2
Futura Sport 4
APD Palocco 4
Libertas 4
Collefiorito 2
BK Sermoneta 2
Pegaso BK Roma 0
Santa Rosa Viterbo 0
SMIT San Cesareo 0

Prossimo turno Sabato 03 Novembre 2012
N.B. Sora 2000 – Futura Sport
Virtus TSB Cassino – Collefiorito
APD Palocco – SS Lazio BK
Anzio – Libertas
BK Sermoneta – Fortitudo Anagni
Pegaso BK Roma – SMIT San Cesareo
BK Sermoneta – S. Rosa Viterbo

Menu