27 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

CASSINO – Babbo Natale a San Bartolomeo

“Babbo in mezzo a noi oggi ha fatto tappa a San Bartolomeo presso la parrocchia dove c’è stata l’animazione, ad opera della cooperativa ‘I Naviganti’, con gonfiabili, zucchero filato, nonché la consegna dei doni natalizi ai bambini del popoloso quartiere di Cassino”. A dichiararlo è stato l’assessore alla cultura del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che oggi ha preso parte, insieme ai consiglieri Velardocchia e Iemma, all’iniziativa rientrante nell’ambito della rassegna di eventi natalizi programmati dal Comune in collaborazione con le Parrocchie della città. “Questa – ha continuato Grossi – insieme ad altre tappe che interesseranno le frazioni della città è un’iniziativa che ha l’obiettivo di portare l’atmosfera natalizia dal centro cittadino, dove è allestito il Villaggio di Natale, anche nelle periferie della città. Oltre San Bartolomeo, infatti, le iniziative si svolgeranno nei prossimi giorni anche a Sant’Angelo (lunedì 30 dicembre) e Caira (giovedì 2 gennaio). In tal modo la nostra Amministrazione ha voluto ampliare gli appuntamenti legati alle feste natalizie a tutta la città ed in vari ambiti che spaziano da eventi di natura culturale e religiosa, a quelli dedicati ai bambini.” Un pensiero condiviso anche dal consigliere Andrea Velardocchia che ha aggiunto: “siamo partiti dalle realtà parrocchiali quali punto di riferimento per gli eventi nei vari quartieri della città ed abbiamo supportato le stesse nell’organizzazione delle varie iniziative che coinvolgono i più piccoli. Una dimostrazione lo è stata la giornata di oggi che ha visto una grande partecipazione di ragazzi del quartiere San Bartolomeo per un pomeriggio di allegria, accompagnato dalla sempre affascinante figura di Babbo Natale che ha consegnato dei regali ai bambini. È importante oggi, come in altre occasioni, la presenza delle istituzioni all’interno delle varie realtà cittadine ed in questo caso è stata anche l’occasione per portare l’atmosfera gioiosa del natale anche per le famiglie che maggiormente risentono di questo difficile periodo sociale ed economico”.

Menu