domenica 3 luglio 2016 redazione@cassino24.it

Cassino: arresto movimentato di un 24enne, necessario l’intervento di Carabinieri e Polizia

Nella serata di ieri, a Cassino, i militari del N.O.R.M. della locale Compagnia, unitamente a personale del locale Commissariato di P.S., nel corso di predisposti servizi finalizzati al controllo del territorio, hanno arrestato un 24enne del luogo per il reato di “resistenza e lesioni a pubblico ufficiale”, nonché detenzione di sostanza stupefacente”.

Il giovane, mentre era alla guida del proprio furgone nel centro cittadino, alla vista della pattuglia del NORM, ha cambiato repentinamente direzione di marcia, dirigendosi verso le Terme Varroniane. I militari operanti si sono posti immediatamente all’inseguimento del furgone e giunti all’ingresso delle Terme hanno notato l’automezzo parcheggiato senza alcuna persona a bordo. Pertanto, si sono messi alla ricerca del conducente che è stato rintracciato poco dopo in evidente stato di agitazione.

Visto l’atteggiamento, gli stessi militari hanno tentato di procedere alla sua identificazione nonché al controllo del veicolo, operazione resa difficoltosa però dal giovane che al fine di evitare le operazioni ha colpito violentemente alla schiena uno dei componenti della pattuglia che, con l’ausilio dell’altro collega, è riuscito a bloccare l’esagitato. Nel contempo è sopraggiunta una pattuglia del locale commissariato di P.S. che ha dato manforte ai militari operanti, procedendo congiuntamente, alla perquisizione personale, veicolare e successivamente anche alla sua abitazione. Nel corso delle operazioni di polizia gli operanti hanno rinvenuto:

– un bilancino di precisione;

– un grosso coltello con lama annerita e imbrattata di materiale resinoso di colore scuro;

– due vasi ove erano state coltivate due piantine di “marijuana” alte circa 10 cm;

– grammi 5,300 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”;

– grammi 2,490 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.

Stante la flagranza di reato, si è proceduto a trarlo in arresto ed accompagnarlo presso gli Uffici per le ulteriori incombenze di legge. L’arrestato è stato accompagnato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Nella mattinata di sabato il Giudice ha convalidato l’arresto operato e ha concesso i termini a difesa richiesti dal difensore, disponendo l’obbligo di presentazione giornaliera alla P.G.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA