venerdì 28 novembre 2014

Cassino: arresto “eccellente” in autostrada

Questa mattina, nel corso dei servizi di vigilanza e prevenzione predisposti in ambito autostradale, una pattuglia della sottosezione Polizia Stradale di Cassino ha intimato l’alt ad un furgone Fiat Iveco che era in transito sulla carreggiata sud dell’A1 nel tratto compreso tra S. Vittore e Caianello. Una volta fermato il veicolo in condizioni di sicurezza all’interno di una piazzola di sosta, gli agenti hanno proceduto al controllo dei documenti di circolazione e di quelli personali del conducente, un 54enne della provincia di Caserta.

Nel corso dell’attività di verifica posta in essere dagli agenti della Sottosezione, il soggetto in questione è stato raggiunto da una telefonata che lo agitava particolarmente in quanto veniva avvertito della presenza di agenti di polizia nei pressi della propria abitazione. Tale circostanza ha indotto gli uomini della Sottosezione ad approfondire il controllo, accompagnandolo per ulteriori accertamenti presso la sede del Reparto, ove di lì a poco sopraggiungeva personale della Squadra Mobile della Questura di Caserta che stava ricercando il soggetto in questione allo scopo di dare esecuzione ad un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Napoli.

L’Autorità Giudiziaria ritenendo, invero, sussistenti gravi indizi di colpevolezza per i reati di estorsione ed associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell’uomo considerato affiliato al clan camorristico Belforte attivo nella provincia di Caserta.
Espletate le formalità di polizia e dopo aver effettuato i rilievi fotodattiloscopici, gli uomini della Polizia Stradale e quelli della Squadra Mobile di Caserta hanno, quindi, proceduto all’arresto del conducente del furgone in esecuzione del provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Napoli.

La persona arrestata risulta tra i 18 soggetti colpiti da altrettante misure cautelari eseguite dalla Squadra Mobile di Caserta alle prime ore della giornata odierna nell’ambito di una vasta operazione anticamorra coordinata dalla DDA di Napoli. Dopo gli adempimenti di rito, il soggetto è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Ti potrebbe interessare
Ricostruzione del legamento crociato: a Roma la soluzione più innovativa

Ricostruzione legamento crociato Roma - I legamenti crociati, anteriore e posteriore, sono strutture fibrose collocate al centro del ginocchio, tra la tibia ed il femore, ...

Plantari posturali a Roma: quali scegliere e dove rivolgersi per non sbagliare

Plantari posturali Roma - Plantari posturali a Roma? Noi sappiamo dove, quando e perché. Se a seguito di un'analisi baropodometrica sono emergono, per quel ...

Devi sottoporti ad un intervento in artroscopia di spalla? A Roma c’è la soluzione adatta a te

Artroscopia spalla Roma - Una lesione alla cuffia dei rotatori comporta l'insorgere di vari problemi. A parte fastidi e dolori, bisogna mettere in conto ...

Blog Aziendale vs Pagina Facebook: 2-0 a tavolino

Blog Aziendali - Video, video e ancora video. Perlopiù comici, di denuncia o di intrattenimento in genere. Questo è ciò che si visualizza da ...