Cassino: aggredisce gli agenti intervenuti per sedare una lite. Arrestato 22enne rumeno

Sono le ore 19.50, quando, alla sala operativa del commissariato di Cassino, giunge una richiesta di intervento per una lite in corso. Le volante in pochi minuti raggiunge la strada ove è segnalata la lite e un cittadino riferisce che poco prima due stranieri, dopo aver infastidito alcuni passanti, stavano litigando tra loro. Poco più avanti gli agenti rintracciano i due ragazzi che, ancora in stato di agitazione si avvicinano alla pattuglia.

Mentre i poliziotti cercano di capire cosa fosse successo, improvvisamente uno dei due ragazzi si scaglia contro di loro con calci e pugni. Gli agenti, dopo non poche difficoltà, riescono a immobilizzarlo e farlo entrare nell’autovettura. Una volta all’interno dell’autovettura, minacciando di morte gli agenti, inizia a sferrare calci e testate fino a lesionare i vetri della macchina.

Visto il forte stato di agitazione e i propositi autolesionistici, interviene sul posto personale del 118 che, con terapia medica, riesce a riportarlo alla calma. L’uomo, un ventiduenne romeno, è stato tratto in arresto per i reati di minacce e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Sono in corso accertamenti per l’identificazione del secondo ragazzo.

Menu