CASSINO – ABBRUZZESE: Garantire più efficienza operativa a consorzi di bonifica

“I Consorzi di Bonifica sono chiamati a gestire nuovi processi capaci di incidere sulla realtà economica e ambientale del territorio. E’ stata loro riconosciuta la natura di realtà in continuo divenire ed è per questo che occorre prendere coscienza del fatto che esiste l’esigenza di interventi costanti, puntuali, significativamente impegnativi e al passo con i tempi”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, intervenendo questa mattina a Cassino nel corso del convegno ‘Consorzi di Bonifica ed Enti Locali: una forza per il territorio’.

“Negli ultimi decenni – ha aggiunto Abbruzzese – sono state superate alcune azioni tradizionali della bonifica e dagli anni ‘80 questa attività si è caratterizzata sempre più per interventi legati alla salvaguardia non solo delle utilizzazioni agricole, ma dell’intero territorio utilizzato, compreso quello urbanizzato. I Consorzi attualmente influenzano le politiche ambientali e di uso delle risorse e cooperano con la Protezione Civile e i vari organismi preposti alla salvaguardia dell’ambiente.

A questo punto, se si riconosce alla bonifica la natura di una realtà in continuo mutamento, sarà necessario adeguare la normativa vigente al fine di rilanciare una nuova progettualità per i tutti i Consorzi del Lazio. Questo sarà possibile attraverso una politica consortile seria, pragmatica e trasparente, eliminando le inefficienze che incidono sulla realizzazione delle opere. Va risolta definitivamente la questione dei fondi non sfruttati visto che dal 2007 a oggi, nel nord Italia sono stati spesi il 58% dei fondi concessi, al sud appena il 10%.

Ai Consorzi va quindi garantita più efficienza operativa, chiedendo loro un impegno maggiore per far crescere i territori, le imprese e l’economia stessa della nostra regione. La Giunta Polverini – ha concluso Abbruzzese – ha già dato una prima risposta, con l’accordo di programma deliberato lo scorso anno, grazie al quale sono stati stanziati 20 milioni di euro per la difesa del suolo e per il programma straordinario esondazioni, che avranno come enti attuatori i consorzi ‘Conca di Sora’, ‘Anagni’ e ‘Valle del Liri’, con interventi che interesseranno 15 Comuni della provincia di Frosinone”.

Menu