Cassino a mano armata: “assedio” di carabinieri e polizia. Arrivano i primi arresti

Una vera e propria task force quella messa in campo Prefettura, Questura e Comando Carabinieri di Frosinone.

A poco più di 48 ore dai fatti di piazza Labriola e via Garigliano sono arrivati i primi arresti. Carabinieri e Polizia, al termine di un meticoloso lavoro svolto in completa sinergia, hanno arrestato 4 persone nell’ambito di perquisizioni effettuate presso il domicilio di giovani vicini agli ambienti nei quali, secondo gli investigatori, sarebbero maturati i violenti fatti di domenica 5 e lunedì 6 gennaio.

Il tutto fa parte di un’operazione che continuerà nelle prossime ore. Sia le forze dell’ordine che il prefetto Zarrilli, difatti, sono convinti che lo sviluppo delle indagini condurrà all’arresto degli autori materiali delle violenze che tanto sdegno e preoccupazione stanno suscitando nei cittadini cassinati.

Contestualmente sono stati rafforzati i servizi di controllo del territorio. Soltanto la scorsa notte i Militari dell’Arma hanno perlustrato il territorio con 21 uomini e 9 mezzi, fermando una sessantina di persone. Le perquisizioni hanno permesso di trovare 8 grammi di eroina e un paio di proiettili a salve calibro 8mm.

Menu