Cassinate picchia la moglie con un vibratore: sette punti di sutura

Un 49enne del cassinate avrebbe scovato in casa quattro sex-toy di proprietà della sua consorte. A quel punto avrebbe perso le staffe, picchiando la moglie con uno degli oggetti “hot”, acquistati a quanto pare in un noto sexy shop situato nella periferia della Città Martire.

La signora sarebbe stata poi ricoverata in ospedale a Cassino, dove i medici le avrebbero diagnosticato due settimane di prognosi. La notizia è stata pubblicata oggi in prima pagina su La Provincia Quotidiano, in un articolo a firma di Giampiero Casoni.

La vicenda, a quanto pare, avrà un seguito: sintetizzando quanto riportato da Casoni, difatti, sembrerebbe che la signora, suturata con otto punti nel nosocomio della città martire, abbia denunciato il consorte alle Forze dell’Ordine per lesioni volontarie gravi.

Menu