Pubblicità
sabato 3 settembre 2016 redazione@ciociaria24.net

CASSINATE – Altre armi in casa del rapinatore arrestato giovedì. Nei guai anche la madre

Nella giornata di oggi, a Villa Santa Lucia, i militari del Comando Stazione Carabinieri di Piedimonte San Germano, congiuntamente al personale del NORM della Compagnia di Cassino e del locale Commissariato di P.S., a conclusione indagini, hanno denunciato per “detenzione abusiva di armi o munizioni” ed “omessa custodia di armi”, il 24enne già tratto in arresto per la rapina commessa in Cassino nel pomeriggio del 1° settembre u.s., nonché la madre convivente.

A seguito di una perquisizione locale eseguita immediatamente dopo la rapina, gli operanti hanno rinvenuto all’interno della camera da letto dell’arrestato n°4 cartucce a palla, calibro 12 e n°61 proiettili calibro 22, illegalmente detenuti, nonché due mazze chiodate artigianali.

Dal controllo esteso all’armadio metallico della madre, titolare di porto d’armi, si è accertata, altresì, la mancanza di n°5 fucili regolarmente denunciati alla locale Autorità di P.S., mentre un sesto fucile, regolarmente denunciato, non era custodito secondo la normativa vigente in materia.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA