24 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

Calcio III Categoria: Aquino vs Rapid Sant’Elia 3-0 (cronaca e commento di Libero Marino)

Esordio casalingo col botto per l’Asd Aquino. I ragazzi del neo mister Valeriano Mazzaroppi si sono imposti per tre reti a zero sul Rapid Sant’Elia. Una gara senza storia dominata sin dall’inizio dall’undici bianconero dimostratosi nettamente superiore alla compagine ospite. Un successo rotondo quanto importante che, sommato al prezioso pari dell’esordio sul campo del Cervaro, proietta i bianconeri a quota 4 in graduatoria (in compagnia dell’Ausonia) alle spalle del Calcio San Giorgio . Sicuramente un buon avvio di stagione per il rinnovato sodalizio bianconero ripartito dalla terza categoria dopo un lustro significativo in prima.

Ma andiamo a rivisitare brevemente l’incontro andato di scena sabato scorso 20 ottobre presso il comunale. Il fischio di inizio del direttore di gara era preceduto dal doveroso minuto di raccoglimento osservato in memoria della signora Amelia Massercola, scomparsa alla vigilia del match, moglie del compianto Mario Magnapera fondatore della storica emittente televisiva aquinate “Teleuniverso”. Al primo vero affondo l’Aquino (sceso in campo con un inedito completo rosso) sbloccava il risultato (minuto 5) grazie ad una conclusione chirurgica dalla distanza di Alessandro Serluca (primo marcatore stagionale). Una prodezza balistica che induceva al meritato applauso il pubblico presente. La reazione degli ospiti era velleitaria e si traduceva in un calcio piazzato (minuto 15) che non impensieriva Ciccone. Intorno alla mezz’ora bella trama dei bianconeri con Serluca ad ispirare De Santis ma il portiere ospite faceva buona guardia. Pochi minuti dopo era ancora Serluca a gettare alle ortiche una ripartenza che avrebbe potuto fare male alla formazione santeliana. Ma il gol del raddoppio era nell’aria e si materializzava in chiusura di tempo (minuto 43′) grazie ad un colpo di testa vincente di Alessio Venditti. Squadre al riposo con il parziale di due reti a zero.

Pronti – via e l’Aquino chiudeva virtualmente i conti con Luca De Santis abile a sfruttare un traversone millimetrico dalla sinistra di Alessio Venditti (minuto 47′). Non paghi del vistoso vantaggio Serluca e compagni si spingevano ancora in avanti alla ricerca del quarto gol. A sfiorarlo era ancora Luca De Santis (minuto 50′) che, al cospetto dell’estremo difensore ospite, calciava clmorosamente a lato. Gli ospiti provavavo ad uscire dal guscio verso il settantesimo ma Ciccone con uno splendido riflesso si rifugiava in angolo. Il finale era tutto di marca bianconera. Alessandro Serluca concludeva troppo centralmente al termine di una azione corale ottimamente orchestrata dai bianconeri. Ma l’occasione più ghiotta per il poker capitava a dieci minuti dal termine quando il direttore di gara concedeva un calcio di rigore ai bianconeri per un evidente fallo ai danni di Alessio Venditti. Sul dischetto si presentava capitan DelVecchio (ottima la sua prova) che calciava sulla traversa. Ai titoli di coda un super Ciccone si opponeva alla grande ad una insidiosa conclusione ospite. L’ultimo sussulto del bel pomeriggio del comunale.

Libero Marino

Menu