2 novembre 2012 redazione@ciociaria24.net

BPF Cassino: a Viterbo servirà una svolta per ripartire dopo due ko consecutivi

Servirà una gran prova per uscire dalla situazione difficile creatasi dopo le due sconfitte consecutive maturate in gare che sembravano alla portata della Bpf Cassino. Certo, l’avversario della quarta giornata, la Ilco Viterbo, non sarà facile da battere, ma i ragazzi saranno chiamati a dare il meglio del loro repertorio per riportare il sereno nel gruppo.

I viterbesi hanno gli stessi punti del Cassino, una gara vinta e due perse; tra le sconfitte della Ilco, spiccano quelle rimediate in casa dei Pirates Cagliari 81-66 e quella ancora piu netta a Marino 79-60. Coach Pasqualini potrà fare affidamento su un gruppo composto di buoni giocatori, tutti nel pieno della vigoria fisica. Il piu “anziano”, Zena, ha 30 anni Zena; per il resto molti giovani tra i quali vanno sicuramente menzionati: Ottocento, secondo miglior realizzatore dei suoi con una media di 11 punti a partita; Basili e Giganti con 20, e Toselli a referto con 22 punti e con ben 26 rimbalzi. Il punto di riferimento per tutti, comunque, resta Rossetti dall’alto dei suoi 36 punti in tre gare.

Altro pezzo forte è l’ex Andrea Benincasa, che si è ambientato alla grande in terra viterbese, tanto da andare a referto con 29 punti e dimostrandosi giocatore d’alto livello; Andrea, tra l’altro, è il giocatore piu alto del roster con i suoi 198 cm.

L’arma in più della Ilco Viterbo è il Palamalè, struttura che dovrà essere al tempo stesso uno stimolo anche per la Bpf Cassino. Le potenzialità ci sono tutte, ma bisogna metterle in mostra. Per il resto coach Porfidia spera di avere i suoi big al meglio per poter gestire la partita nel modo migliore.

Menu