BPC Virtus TSB, impresa riuscita: conquistati i play-off. Sconfitta la capolista, i cassinati volano all’ottavo posto

 

Missione compiuta! La Virtus Terra di San Benedetto ha battuto anche la capolista St. Charles, garantendosi l’accesso ai play-off e la salvezza matematica. E’ un traguardo storico per la società cassinate che, al suo primo anno di attività, si è subito ritagliata un ruolo da protagonista nel panorama cestistico laziale.

La vittoria con il St. Charles è stato un successo memorabile. Nonostante i romani fossero già promossi in C2 hanno, infatti, combattuto fino alla fine per evitare la sconfitta, arrivata poi nei tempi supplementari.

La partita si è così giocata sul filo di un equilibrio esasperato. Il St. Charles puntualmente rintuzzava tutti i tentativi di allungo della Virtus che, a fine terzo quarto, era anche arrivata ad avere 7 lunghezze di vantaggio; con caparbietà e determinazione, però, i romani non solo si riportavano in partita, ma riuscivano anche a sorpassare i cassinati: 57-55.

A questo punto, una tripla di Piscicelli, ben coadiuvato da un generosissimo Mangiante (13 punti) riportavano la Virtus a distanza di sicurezza, prima di un finale thriller: prima, a 5 secondi dalla fine, Piscicelli sbagliava entrambi i liberi, poi dall’altra parte era il capitano Bellenghi ad avere l’occasione, sempre dalla lunetta, di chiudere la gara a due secondi dal termine. L’atleta capitolino mandava, però, a bersaglio solo una delle due conclusioni. Sul punteggio di 61 pari, si arrivava così all’overtime, il secondo in meno di 48 ore per gli uomini di coach Biello.

Il tempo supplementare era completamente ad appannaggio della Virtus, che realizzava 12 punti, a fronte dei 6 messi a segno dal St. Charles. La sirena finale, che chiudeva il match con il punteggio di 73-67, scatenava così la festa dei cassinati, ben consapevoli dell’impresa di cui si sono resi protagonisti.

La concomitante sconfitta del Collefiorito, ora a pari punti con i cassinati, proietta questi ultimi verso l’ottavo posto: grazie al vantaggio negli scontri diretti, infatti, la Virtus avrà la possibilità di garantirsi un migliore accoppiamento nei prossimi spareggi promozione.

Il calendario è dalla parte dei cassinati che, al ritorno in campo dopo le festività pasquali, dovranno conquistare la vittoria contro il fanalino di coda Black Eagles, già matematicamente retrocesso in Promozione. Con l’ottavo posto, la Virtus andrebbe, quindi, ad affrontare nei play-off la 3^ classificata del girone A, cioè una tra Ostia Dolphins e S. Rosa Basket Viterbo.

In attesa che il campo dia i suoi verdetti, però, è il presidente Manzari a dare una prima anticipazione sul futuro della Virtus. «I nostri ragazzi sono stati degli autentici gladiatori – afferma numero uno della società – ci hanno portato ai play-off al termine di una cavalcata epica e meritano tutti gli elogi del caso. Ma gran parte del merito per tutto questo va riconosciuto al coach Mimmo Biello, che ha saputo costruire un team granitico e mai domo. In questi mesi ne abbiamo apprezzato le doti umane, ma soprattutto la serietà e la professionalità. Da lui ripartirà l’avventura 2012/2013: per noi è molto di più che una certezza».

Ufficio Stampa Virtus TSB Basket BPF Cassino per Cassino24

Menu