martedì 31 gennaio 2012

Basket serie C: Tiber-Bpf Basket Cassino 73-66

BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE BASKET CASSINO SFIORA L’IMPRESA CONTRO LA TIBER 73-66

PARZIALI: 18-21, 17-17, 15-13, 26-12

TIBER ROMA: Mai 13, Pugliese 15, Nucifero 13, Sabattini 8, Castiglioni ne, Bistarelli 4, Meschini 0, Dal Sasso ne, Bini 12, Padovani 8, Coach Satolli

BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE BASKET CASSINO: Confessore 12, Gatta 0, Canzano 19, Tamburrini 0, De Santis 5, Guida 6, Esposito ne, Candelaresi ne, Simeoli 22, Coach Porfidia

Peccato veramente peccato, dopo 40 minuti ben giocati la nostra formazione si arrendono alla corazzata romana dimostrando grinta e voglia di vincere che purtroppo non sono bastati di fronte alla maggiore quadratura della formazione della Tiber una delle protagoniste assolute di questo girone.

Canzano e compagni riescono a restare avanti nel punteggio per lunghi tratti raggiungendo anche i 13 punti di vantaggio e chiudendo avanti nei primi tre parziali, poi nell’ultimo quarto complice anche le poche rotazioni a disposizione della formazione di Porfidia cade sotto le due bombe consecutive dei padroni di casa messe a referto da Mei che spacca definitivamente la gara a favore della Tiber che si permette il lusso negli ultimi minuti di poter rinunciare allo stesso Mei e Padovani out per raggiunto limite di falli.

Resta il rammarico di aver dominato per lunghi tratti la gara e di non aver approfittato dello sbandamento inferto alle certezze dei capitolini che stupiti da tanta rabbia hanno per diversi minuti avuto problemi a trovare le dovute contromisure per fronteggiare la giocate dei nostri giocatori che con il trio meraviglia Canzano 19, Confessore 12 e il solito Simeoli 22 hanno gestito alla grande tre quarti della partita. Coach Satolli ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per trovare le contromosse aiutato alla fine da tutta la sua panchina a referto con 7 elementi su 10 con medie basse ma concrete Mai 13, Pugliese 15, Nucifero 13, Bini 12 senza contare i contributi di Sabattini e Padovani con 8 punti, i nostri poco o niente De Santis 5, Guida 6 e Benincasa 2 troppo poco per supportare le medie dei nostri maggiori realizzatori.

Il rammarico è molto forte anche perché nell’ultimo tiratissimo quarto i nostri ragazzi sono riusciti a rimanere in partita quasi fino alla fine arrivando però allo sprint finale poco lucidi, alcuni possessi sfumati per errori gratuiti e dall’altra parte nel festival dalla lunetta precisione e freddezza che hanno regalato la vittoria ai padroni di casa.

Sfiorata l’impresa, resta il rammarico per una maledizione nelle gare in trasferta che la nostra formazione non riesce a cancellare, il calendario potrebbe darci una mano in questo senso perché il prossimo turno che si giocherà sabato 4 febbraio vedrà la nostra formazione ancora viaggiare verso Roma nel secondo turno consecutivo in trasferta, con questa grinta, con questa determinazione con la massima concentrazione e potendo forse contare sul recupero di Borozan chissà potrebbe arrivare finalmente alla vittoria ma ragazzi non dimenticate di usare il cuore per voi, la società e per i nostri splendidi tifosi che nelle tribunette del Palatiber si sono fatti sentire portando in alto il grido FORZA CASSINO.

Max Marzilli – Responsabile Marketing e Comunicazione

Ti potrebbe interessare
B&B economici al centro di Roma: vero o falso? Come evitare brutte sorprese

B&B economici Roma centro - Partiamo da un presupposto fondamentale: nessuno ci regala niente, è così in albergo, figuriamoci nel B&B. Un soggiorno a ...

Riabilitazione ernia del disco: come e dove farla a Roma

Ernia del disco Roma - Un’ernia del disco si crea nel momento in cui avviene una rottura dell’anulus con conseguente fuoriuscita dal disco ...

Terapie domiciliari a Roma: una risorsa importantissima, ecco come fare

Terapie domiciliari Roma - Trovare a Roma terapie domiciliari svolte seriamente non è semplice, ma noi ci siamo riusciti. Per svolgere questo particolare trattamento bisogna ...

Come scrivere un annuncio pubblicitario efficace

Web Copywriting - Per un articolo pubblicitario il titolo e l’immagine di copertina sono essenziali. Per entrambi vale la stessa regola: punta ...